Archivi tag: verificatore di codice a barre

PERCHE’ , QUANDO E COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

La qualità dei codici a barre è fondamentale per garantire l’efficienza di un sistema automatizzato basato sulla lettura di codici a barre.

Affinché tutto funzioni bene e velocemente il codice a barre deve essere perfettamente leggibile da qualsiasi lettore incontrerà nella sua filiera di lettura.

Un codice a barre di buona qualità consente di sfruttare i vantaggi offerti dai sistemi di identificazione automatica:

  • velocità
  • costi ridotti
  • eliminazione degli errori

Diversamente un codice a barre di scarsa qualità può rendere il sistema inefficiente e lento quanto una gestione manuale.

Verificatore di codice a barre Microscan LVS-9570
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

La presenza di codici a barre illeggibili può infatti determinare la necessità di:

  • ristampare le etichette
  • eseguire più scansioni con il lettore compromettendo l’efficienza del processo
  • inserire i dati manualmente
  • pagare sanzioni per aver rallentato i processi logistici
  • In alcuni casi può comportare la restituzione dei prodotti che hanno un barcode illeggibile.

Quindi quando si implementa un sistema automatico di lettura tramite la scansione dei codici a barre è fondamentale stampare codici a barre ben strutturati e perfettamente leggibili.

Come essere certi della bontà di un codice a barre? Con un verificatore di codice a barre

I verificatori di codici a barre  sono degli strumenti che garantiscono la leggibilità e la qualità di un codice a barre o di un codice bidimensionale in conformità con standard di stampa  stabiliti da organismi internazionali.

Quindi un codice a barre VERIFICATO garantisce una perfetta leggibilità e la massima accuratezza in tutta la catena di acquisizione automatica dei dati, a prescindere dal tipo di lettore che verrà utilizzato.

Quando è necessaria la verifica di un codice a barre?

La verifica è un aspetto importante per tutte le aziende ed attività che stampano codici a barre.

L’utilizzo dei verificatori è particolarmente indicato per le aziende che vendono all’estero dove vengono adottati requisiti molto rigidi per la qualità e la leggibilità dei codici a barre.

Se stampi moltissime etichette o confezioni con codice a barre su articoli che entrano nella distribuzione, devi eseguire la verifica subito dopo la stampa, prima di applicare l’etichetta o comunque prima che il tuo articolo raggiunga la postazione di lettura.

In altre parole, devi verificare il codice prima che venga letto dal lettore barcode.

Un verificatore fornisce un rapporto che certifica la conformità dei codici a barre con i requisiti pubblicati dagli organismi di standardizzazione.

È possibile utilizzare un lettore di codice a barre per verificare un codice?

Per verificare la qualità di codici a barre che devono soddisfare standard di qualità pubblicati da organismi di standardizzazione occorre impiegare un sistema dotato di un’ottica di altissimo livello e di un sistema di illuminazione in grado di produrre un’immagine priva di distorsione.

Verificatore di codice a barre Axicon -6025
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

Quindi, mentre un lettore ci dirà che un determinato codice verrà  letto da quel lettore specifico, un verificatore certificherà che quel codice verrà letto da qualsiasi lettore e, se così non fosse, il problema è attribuibile allo scanner di codici a barre.

La verifica dei codici a barre è il processo che classifica i codici a barre in base a parametri di qualità definiti da norme di settore sviluppate da organizzazioni internazionali quali ANSI/ISO e gruppi industriali quali GS1 e HIBCC.

Un verificatore di codici a barre assegna un livello complessivo a un codice in base alla misurazione di diversi parametri qualitativi.

Vengono valutati molteplici  fattori  che influenzano le capacità dei lettori di codici a barre di identificare e decodificare un codice: dimensione , forma, posizionamento, formattazione dei dati, riflettanza minima, contrasto dei simboli, quite zone e molti altri.

Vari settori hanno la propria serie di standard applicativi, come militare, medico, autotrasporti, vendita al dettaglio, ecc.

La verifica del codice a barre è il processo di classificazione della qualità del codice e certifica che il codice prodotto sarà accettato ovunque, da qualsiasi lettore.

È l’unico modo per assegnare formalmente un voto a un codice a barre, nonché il modo più affidabile per diagnosticare e correggere eventuali errori di codifica e  di stampa.

PERCHE’ UN VERIFICATORE È DIFFERENTE DA UN LETTORE?

Se devi certificare la qualità di un codice a barre ti occorre un verificatore.

Mentre un lettore di codici a barre è progettato specificamente per leggere i codici, un verificatore di codici a barre:

  • assicura che i dati siano formattati correttamente
  • conferma che i codici a barre possono essere letti da tutti gli scanner
  • individua i motivi per cui un codice a barre non viene scansionato
  • stampa rapporti che elencano i gradi dei codici a barre per certificare che soddisfino gli standard del settore specifico

I verificatori di codici a barre forniscono una misura superiore della leggibilità dei codici perché normalizzano la gamma di prestazioni tra vari tipi di lettori.

COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

Per verificare e certificare la qualità di un codice ti occorre un verificatore.

Le case costruttrici offrono un’ampia gamma di modelli, da quelli più piccoli e manuali a strumenti da installare in linea per la verifica automatica .

Verificatori per codici lineari o per codici 2D.

Se stampi etichette con codice a barre puoi optare per una stampante con verificatore integrato come l’Honeywell PX940.

La famiglia PX940 di stampanti industriali ad alte prestazioni con tecnologia di verifica dell’etichetta integrata garantisce stampe di codici a barre privi di difetti e sempre precisi al 100%.

Infatti, il verificatore completamente integrato, consente la verifica di codici  sia 1D che 2D.

Le etichette scadenti che non soddisfano una soglia stabilita vengono annullate e ristampate.

Guarda il funzionamento della PX940

CONCLUSIONI

Leggere un codice a barre non equivale a verificare che un codice a barre sia accurato e di alta qualità.

Anche se alcune persone acquistano lettori allo scopo di eseguire controlli di integrità del codice, asserire  che se lo scanner legge allora si ha buon codice è un’assunzione falsa.

Il fatto che un lettore di codici a barre sia in grado di decodificare un codice non fornisce alcuna indicazione sulla qualità del codice: una persona può utilizzare un lettore di codici a barre con algoritmi di decodifica avanzati in grado di estrarre in modo affidabile i dati da un codice danneggiato.

Tuttavia, questo stesso codice potrebbe non essere leggibile da un altro lettore.

Se vuoi approfondire l’argomento, se hai bisogno di un verificatore di codice a barre puoi contattarci ai nostri riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

06.51848187

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com


Ultimi articoli

  • Nastri personalizzati in raso stampe e colori
    Con una stampante a trasferimento termico puoi stampare in modo facile, veloce ed economico le tue creazioni su nastri in raso, poliestere e TNT. CHIEDICI COME…06.51848187 info@acsistemisrl.com http://www.acsistemisrl.com/dedicate.html
  • ETICHETTE IN BOBINA PER SHAMPOO E BAGNOSCHIUMA: RESISTENTI E IRRESISTIBILI
    I cosmetici sono una classe di prodotti per cui il confezionamento ricopre un ruolo importantissimo nelle vendite. Il consumatore tende a dare molto credito a quei prodotti che presentano un’etichetta curata, a partire dai dettagli grafici fino all’accuratezza delle informazioni. L’etichetta dei cosmetici destinati ad un ambiente umido come il bagno deve rimanere integra e quindi bella per tutto il ciclo di vita del prodotto, un fattore aggiuntivo che invoglia il cliente al riacquisto.
  • ETICHETTE IN BOBINA PER COSMETICI: L’IMPORTANZA DELLA GRAFICA NELLA SCELTA DELLA STAMPANTE
    Il packaging dei prodotti cosmetici ha una grande influenza sulle vendite. Anche le linee più commerciali non possono astenersi da questo canone. Oltre alle disposizioni normative, molto specifiche per il settore cosmetico, sono i clienti stessi che amano ed esigono un’etichetta che sia al tempo stesso trasparente, leggibile e accattivante.
  • CODICE UDI PER DISPOSITIVI ELETTROMEDICALI: COME STAMPARLO?
    La falsificazione e il contrabbando causano ogni anno perdite multimilionarie ai produttori di dispositivi elettromedicali ed espongono gli utilizzatori a rischi per la salute. L’introduzione del codice UDI, acronimo di Identificazione Unica dei Dispositivi, permette la tracciabilità e la rintracciabilità dei dispositivi medici limitando i rischi di truffa e l’importazione parallela.
  • IL SEGRETO PER CREARE ETICHETTE MINIMALI, RESISTENTI ED ECONOMICHE? LA STAMPANTE A TRASFERIMENTO TERMICO
    Le etichette monocromatiche, cioè stampate in un solo colore, sono molto di tendenza in questi ultimi anni. Non esiste un prodotto, anche il più radicato nella cultura tradizionale, che non sia versatile ad acquisire questo nuovo stile di etichetta. I produttori delle nuove generazioni stanno già sperimentando che le etichette in stile minimalista, oltre ad attrarre clienti raffinati, sono relativamente più economiche rispetto alla classica etichetta a colori.
  • COME CONFIGURARE IL SUONO DEL BEEP NEI LETTORI DI CODICI A BARRE ZEBRA
    Il beep nei lettori di codici a barre Zebra, da un riscontro acustico dell’avvenuta lettura.

Verifica del codice a barre in mobilità

Quando si parla di verifica del codice a barre, solitamente si immagina l’operatore sulla linea di confezionamento che effettua dei controlli a campione come da protocollo, ma possono verificarsi delle situazioni in cui si ha la  necessità di controllare la correttezza del  codice in un ambiente diverso, magari direttamente presso la sede di un cliente.

verificatore di codice a barre trasportabile

Nell’esempio specifico un nostro cliente, che produce strumentazione elettromedicale per l’analisi dei campioni e che distribuisce  i dispositivi sul territorio nazionale, spesso ha reclami da parte delle strutture sanitarie sui codici a barre delle provette che non vengono letti dalle strumentazioni elettroniche di analisi dei campioni.

Questi dispositivi elettronici hanno un rack, dove vengono inserite decine di provette codificate con un codice a barre univoco associato ad ogni singolo paziente.

Il lettore di codici a barre integrato nel dispositivo  effettua la lettura del codice a barre associato alla provetta, successivamente viene elaborata l’analisi del campione e la macchina restituisce il risultato dell’analisi per ogni singolo paziente.

Questi dispositivi sono molto performanti e veloci se non si incorre in errori di decodifica del codice a barre.

Purtroppo,  in alcuni casi non viene effettuata la lettura del codice e questo causa dei rallentamenti e reclami da parte delle strutture sanitarie. 

come verificare la qualità di un codice a barre

Le cause della NON lettura del codice a barre principalmente sono due:

  1. Il lettore integrato nel dispositivo elettronico di analisi è guasto o mal configurato;
  2. L’etichetta stampata ha un codice a barre non conforme.

Poiché queste strutture sono sparse su tutto il territorio nazionale il tecnico per evincere la causa del problema ha necessità di un verificatore di codice a barre certificato e facilmente trasportabile per stampare il report di analisi presso il laboratorio del cliente.

report di verifica di un codice a barre

Approfondisci

Una soluzione vincente è il verificatore della Axicon 6025-S che ha la possibilità di creare i report di verifica attraverso un collegamento ad un PC o tramite un  palmare Android.

 verificatore di codice a barre Axicon 6025-S ha la possibilità di creare i report di verifica attraverso un collegamento ad un PC o tramite un  palmare Android.

Il modello Axicon 6025-S è un verificatore per codici a barre lineari di larghezza massima 66mm compresa la quite zone, conforme allo standard ISO / IEC, che consente la scansione automatica e veloce per tutta l’altezza utile dei codici a barre effettuando 100 scansioni al secondo.

Consente la verifica dei più diffusi codici a barre lineari: EAN-13, EAN-8, UPC-A, UPC-E, Code 39, Code 128, HIBC, GS1 DataBar, GS1-128, CIP 39 and Laetus Pharmacode (per i pharmacode serve l’apposito software), è particolarmente indicato per i codici EAN.

Il dispositivo si interfaccia con un software di configurazione e reportistica sia per PC Windows che per  palmare Android USB utilizzando la specifica applicazione Axicon.

E’  una soluzione pratica e facilmente trasportabile, specialmente nelle situazioni in cui è richiesta la verifica presso sedi differenti.

Puoi approfondire l’argomento sul nostro sito alla sezione verificatori

http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

Per qualsiasi approfondimento potete contattarci ai nostri riferimenti

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com


Qualità del codice a barre: quando è necessario verificare un codice a barre?

Quando il lettore di codice a barre non esegue la scansione come si determina cosa c’è che non va?

La risposta è usando un verificatore di codice a barre.

verificatori di codice barre
verificatori di codice barre

Solitamente, ma non sempre, quando uno scanner non può decodificare un codice a barre, può farlo un verificatore. Questo perché un verificatore ha un algoritmo di decodifica speciale che rende possibile leggere anche un codice a barre di qualità molto scadente.

La qualità di un codice a barre è fondamentale per garantire l’efficienza del processo di automazione.

La qualità di un codice a barre può stabilirla solamente un verificatore e non può essere valutata da un lettore di codice a barre.

LVS-9580 verificatore barcode

La motivazione che sta alla base dell’utilizzo di un lettore di codici a barre come strumento di verifica di un codice è solitamente guidata dall’investimento economico. Il costo di uno scanner di codici a barre è circa un decimo di quello di un verificatore

Inoltre, poiché non esistono delle specifiche internazionali che standardizzano le prestazioni di un lettore di codice a barre, se utilizziamo 2 scanner differenti le performance di lettura potrebbero dare risultati diversi. Quindi lo scanner A potrebbe leggere correttamente il codice, mentre lo scanner B no.

La leggibilità di un codice deve essere garantita per tutti i lettori in uso, che differiscono per tipologia del gruppo ottico e algoritmi di decodifica. Per assicurare la leggibilità è necessario effettuare una convalida del codice secondo standard qualitativi di riferimento.

CODICE A BARRE DANNEGGIATO
CODICE A BARRE DANNEGGIATO

Il controllo della qualità di un codice deve essere effettuato da un sistema automatico, formalizzato da uno standard di riferimento che analizza la struttura dei dati codificati ma anche aspetti legati alla larghezza delle barre e degli spazi, al contrasto tra gli elementi, al rispetto delle quite zone, alla riflettanza minima e massima, ai bordi, alla modulazione ed eventuali difetti causati dal processo di stampa

È proprio questa abilità che rende un verificatore così costoso.

Il compito di un verificatore è di testare e classificare un codice a barre

Un verificatore di codice è uno strumento di precisione che garantisce la leggibilità e la qualità di un codice a barre o di un codice bidimensionale in conformità con gli standard di codifica e di stampa (ISO/ANSI).

Il compito di un lettore invece è di decodificare un codice a barre, quindi legge oppure non legge il codice.

Quindi lo scanner non segnala nulla fino a quando non raggiunge una soglia tra “scansione” o “non scansione”.

lvs-7000 verifica codice a barre

Quando un lettore non legge il codice non dice il perché, ma segnala solo che quel codice da quel determinato lettore non viene letto. Lo stesso codice da un altro lettore potrebbe essere correttamente decodificato.

Nel primo trimestre del 2017, il 18,1% dei principali richiami farmaceutici sono stati causati da un’etichettatura errata. Per un’azienda farmaceutica affrontare il costo logistico del richiamo di un prodotto è una fonte di grande preoccupazione.

I sistemi di verifica rappresentano la soluzione migliore per prevenire e risolvere questi problemi perché garantiscono un codice conforme agli standard e leggibile. Verificare la struttura del codice e la qualità di stampa prima della spedizione dei farmaci è un’operazione semplice per evitare multe e perdite economiche.

Un verificatore di codice determina e classifica la qualità del codice rispetto a nove parametri. Ognuno di questi parametri, se non conforme allo standard, potrebbe causare malfunzionamenti e problemi di scansionabilità a prescindere dal modello di lettore utilizzato

Un codice a barre ad alte prestazioni sarà classificato come grado A o B: questo significa che potrà essere correttamente letto da qualsiasi scanner. I codici a barre classificati come C o D non sono facilmente decodificabili e con alcuni modelli di scanner potrebbero non funzionare.

report analisi verificatore

I codici a barre F possono funzionare bene con alcuni scanner dotati di algoritmi di ricostruzione del codice evoluti, ma causano problemi di lettura con la maggior parte degli scanner.

Il rapporto di verifica fornirà informazioni specifiche sul motivo della mancata lettura del codice a barre.

Le motivazioni per verificare un codice a barre sono molteplici:

  • per prevenire errori di stampa e imprecisioni
  • per garantire una codifica secondo normative internazionali
  • per garantire che il codice a barre sia letto senza alcun problema dall’intera filiera, dalla produzione, alla distribuzione fino al cliente finale
  • per eliminare resi e contestazioni
  • per eliminare l’oneroso problema della ri-etichettaura dovuta a codici non leggibili
  • per evitare l’inserimento manuale di dati non leggibili
  • per sfruttare tutti i vantaggi offerti da un sistema di identificazione automatica

Cause frequenti di codici a barre illeggibili

Esistono modelli di verificatori per qualsiasi esigenza operativa, dai modelli con dimensioni molto contenute, strumenti leggeri e portatili a sistemi di ispezione qualità estremamente professionali, installabili direttamente sulle linee di produzione o sui macchinari di stampa dei codici a barre.

Selezionare il verificatore giusto per lo specifico processo richiede una pre-analisi dei requisiti specifici, tra cui:

> la superficie su cui è stampato il codice (forma e materiale)

> la famiglia di codici da verificare

> la dimensioni dei codici da verificare

> la larghezza del modulo più piccolo

Ing. Cristina Urbisaglia

Hai bisogno di un consiglio? Devi scegliere un verificatore?

Scrivimi una mail

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com

06.55302591

Verificatore di codice a barre: cosa è & quando usarlo

Un verificatore di codice a barre è uno strumento che garantisce la leggibilità e la qualità di un codice a barre o di un codice bidimensionale in conformità con gli standard di stampa (ISO/ANSI).

Molti clienti ci chiedono se è possibile utilizzare un lettore di codice a barre per verificare il codice.

La risposta è no.

L’uso di un scanner per la verifica ci garantirà solamente che quel codice sarà letto da quel particolare scanner utilizzato, un verificatore di codice ci assicurerà che la qualità del codice stampata sarà leggibile da qualsiasi lettore e che soddisfi i requisiti di qualità convenuti

verificatori
Verificatori di codice a barre

Un codice a barre verificato garantisce una perfetta leggibilità e la massima accuratezza in tutta la catena di acquisizione automatica dei dati, a prescindere dal tipo di lettore che verrà utilizzato.

I lettori non sono tutti uguali, a seconda del modello l’ottica varia moltissimo, esistono dispositivi che leggono a contatto, a distanza media o lunga, lettori omnidirezionali, etc… Inoltre i lettori dei brand migliori sono dotati di un algoritmo di ricostruzione del codice e sono in grado di decodificare codici danneggiati o di scarsa qualità.

Quindi la decodifica del codice con un lettore NON ci garantirà che il codice letto con un preciso dispositivo  verrà letto da un altro lettore.

Verificatore portatile
Verificatore portatile

Un’indagine  svolta dall’ Indicod-Ecr sulla qualità di lettura dei codici a barre alla barriera casse dei punti di vendita della Grande Distribuzione ha evidenziato  problemi di lettura del codice a barre sul 20% delle transazioni in cassa.

I principali problemi riscontrati durante la stampa di un codice riguardano:

  • Qualità di stampa scarsa
  • Contenuto del codice non corretto
  • Struttura errata dei dati

Un verificatore controlla se il codice soddisfa una serie di parametri fondamentali affinchè la lettura abbia un esito positivo:

  • Contrasto del simbolo, cioè la differenza di riflettanza tra la barra più scura e lo spazio più chiaro. Il rispetto di tale requisito assume importanza rilevante soprattutto quando si stampa su uno sfondo colorato.

Anche quando si stampa su sfondo bianco può verificarsi che la stampa risulti troppo chiara a causa di una temperatura bassa della stampante o di un ribbon non appropriato al materiale in uso

etichetta-stampata-a-diverse-temperature


Puoi approfondire l’argomento in questo articolo “Etichette: come ottenere un’ottima qualità di stampa”

Etichette: come ottenere un’ottima qualità di stampa

  • Variazione della dimensione delle barre sia nere che bianche. Tale variazione deve rientrare entro certi limiti di tolleranza.
  • Dimensioni della Quit Zone, cioè la zona bianca all’inizio e alla fine del codice deve avere una certa misura. Quando non viene rispettata perché il layout dell’etichetta prevede dati troppo vicini al codice si ottiene una non leggibilità del codice
  • Presenza di macchie bianche nei codici o di macchie scure negli spazi bianchi può dare difetti di lettura
  • Modulazione degli elementi di larghezza ampia o ridotta sulla lunghezza del codice

Quando eseguire la verifica del codice?

Normalmente la verifica viene fatta subito dopo la stampa e comunque prima che che il codice sia scansionato, in modo da evitare la distribuzione di prodotti con codici di qualità scadente che rendono tutto il sistema di acquisizione successivo inefficiente. Quindi la verifica deve affiancare il processo di stampa


Puoi approfondire l’argomento sul nostro sito alla sezione verificatori

http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html


Per qualsiasi approfondimento potete contattarmi ai seguenti riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com

Guarda il video