Archivi tag: perchè verificare un codice a barre

PERCHE’ , QUANDO E COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

La qualità dei codici a barre è fondamentale per garantire l’efficienza di un sistema automatizzato basato sulla lettura di codici a barre.

Affinché tutto funzioni bene e velocemente il codice a barre deve essere perfettamente leggibile da qualsiasi lettore incontrerà nella sua filiera di lettura.

Un codice a barre di buona qualità consente di sfruttare i vantaggi offerti dai sistemi di identificazione automatica:

  • velocità
  • costi ridotti
  • eliminazione degli errori

Diversamente un codice a barre di scarsa qualità può rendere il sistema inefficiente e lento quanto una gestione manuale.

Verificatore di codice a barre Microscan LVS-9570
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

La presenza di codici a barre illeggibili può infatti determinare la necessità di:

  • ristampare le etichette
  • eseguire più scansioni con il lettore compromettendo l’efficienza del processo
  • inserire i dati manualmente
  • pagare sanzioni per aver rallentato i processi logistici
  • In alcuni casi può comportare la restituzione dei prodotti che hanno un barcode illeggibile.

Quindi quando si implementa un sistema automatico di lettura tramite la scansione dei codici a barre è fondamentale stampare codici a barre ben strutturati e perfettamente leggibili.

Come essere certi della bontà di un codice a barre? Con un verificatore di codice a barre

I verificatori di codici a barre  sono degli strumenti che garantiscono la leggibilità e la qualità di un codice a barre o di un codice bidimensionale in conformità con standard di stampa  stabiliti da organismi internazionali.

Quindi un codice a barre VERIFICATO garantisce una perfetta leggibilità e la massima accuratezza in tutta la catena di acquisizione automatica dei dati, a prescindere dal tipo di lettore che verrà utilizzato.

Quando è necessaria la verifica di un codice a barre?

La verifica è un aspetto importante per tutte le aziende ed attività che stampano codici a barre.

L’utilizzo dei verificatori è particolarmente indicato per le aziende che vendono all’estero dove vengono adottati requisiti molto rigidi per la qualità e la leggibilità dei codici a barre.

Se stampi moltissime etichette o confezioni con codice a barre su articoli che entrano nella distribuzione, devi eseguire la verifica subito dopo la stampa, prima di applicare l’etichetta o comunque prima che il tuo articolo raggiunga la postazione di lettura.

In altre parole, devi verificare il codice prima che venga letto dal lettore barcode.

Un verificatore fornisce un rapporto che certifica la conformità dei codici a barre con i requisiti pubblicati dagli organismi di standardizzazione.

È possibile utilizzare un lettore di codice a barre per verificare un codice?

Per verificare la qualità di codici a barre che devono soddisfare standard di qualità pubblicati da organismi di standardizzazione occorre impiegare un sistema dotato di un’ottica di altissimo livello e di un sistema di illuminazione in grado di produrre un’immagine priva di distorsione.

Verificatore di codice a barre Axicon -6025
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

Quindi, mentre un lettore ci dirà che un determinato codice verrà  letto da quel lettore specifico, un verificatore certificherà che quel codice verrà letto da qualsiasi lettore e, se così non fosse, il problema è attribuibile allo scanner di codici a barre.

La verifica dei codici a barre è il processo che classifica i codici a barre in base a parametri di qualità definiti da norme di settore sviluppate da organizzazioni internazionali quali ANSI/ISO e gruppi industriali quali GS1 e HIBCC.

Un verificatore di codici a barre assegna un livello complessivo a un codice in base alla misurazione di diversi parametri qualitativi.

Vengono valutati molteplici  fattori  che influenzano le capacità dei lettori di codici a barre di identificare e decodificare un codice: dimensione , forma, posizionamento, formattazione dei dati, riflettanza minima, contrasto dei simboli, quite zone e molti altri.

Vari settori hanno la propria serie di standard applicativi, come militare, medico, autotrasporti, vendita al dettaglio, ecc.

La verifica del codice a barre è il processo di classificazione della qualità del codice e certifica che il codice prodotto sarà accettato ovunque, da qualsiasi lettore.

È l’unico modo per assegnare formalmente un voto a un codice a barre, nonché il modo più affidabile per diagnosticare e correggere eventuali errori di codifica e  di stampa.

PERCHE’ UN VERIFICATORE È DIFFERENTE DA UN LETTORE?

Se devi certificare la qualità di un codice a barre ti occorre un verificatore.

Mentre un lettore di codici a barre è progettato specificamente per leggere i codici, un verificatore di codici a barre:

  • assicura che i dati siano formattati correttamente
  • conferma che i codici a barre possono essere letti da tutti gli scanner
  • individua i motivi per cui un codice a barre non viene scansionato
  • stampa rapporti che elencano i gradi dei codici a barre per certificare che soddisfino gli standard del settore specifico

I verificatori di codici a barre forniscono una misura superiore della leggibilità dei codici perché normalizzano la gamma di prestazioni tra vari tipi di lettori.

COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

Per verificare e certificare la qualità di un codice ti occorre un verificatore.

Le case costruttrici offrono un’ampia gamma di modelli, da quelli più piccoli e manuali a strumenti da installare in linea per la verifica automatica .

Verificatori per codici lineari o per codici 2D.

Se stampi etichette con codice a barre puoi optare per una stampante con verificatore integrato come l’Honeywell PX940.

La famiglia PX940 di stampanti industriali ad alte prestazioni con tecnologia di verifica dell’etichetta integrata garantisce stampe di codici a barre privi di difetti e sempre precisi al 100%.

Infatti, il verificatore completamente integrato, consente la verifica di codici  sia 1D che 2D.

Le etichette scadenti che non soddisfano una soglia stabilita vengono annullate e ristampate.

Guarda il funzionamento della PX940

CONCLUSIONI

Leggere un codice a barre non equivale a verificare che un codice a barre sia accurato e di alta qualità.

Anche se alcune persone acquistano lettori allo scopo di eseguire controlli di integrità del codice, asserire  che se lo scanner legge allora si ha buon codice è un’assunzione falsa.

Il fatto che un lettore di codici a barre sia in grado di decodificare un codice non fornisce alcuna indicazione sulla qualità del codice: una persona può utilizzare un lettore di codici a barre con algoritmi di decodifica avanzati in grado di estrarre in modo affidabile i dati da un codice danneggiato.

Tuttavia, questo stesso codice potrebbe non essere leggibile da un altro lettore.

Se vuoi approfondire l’argomento, se hai bisogno di un verificatore di codice a barre puoi contattarci ai nostri riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

06.51848187

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com


Ultimi articoli

  • STAMPANTE DI ETICHETTE ZEBRA ZD421 DOMANDE FREQUENTI
    Quali sono le novità della stampante di etichette Zebra della serie ZD421? Le stampanti della serie ZD421 offrono un’ottima qualità di stampa con funzionalità avanzate per soddisfare qualsiasi esigenza di etichettatura La serie ZD421 viene prodotta in numerosi modelli e configurazioni modello con nastro a trasferimento termico modello con nastro a cartuccia modelli solo temici diretti, quindi per la stampa senza ribbon modelli specifici per il settore sanitario In particolare, il modello healthcare per il settore sanitario include un alimentatore certificato IEC 60601-1 per uso medico e un guscio in plastica, che può essere pulito con disinfettanti idonei alla sanificazione da germi e batteri. L’opzione di stampa ad alta risoluzione a 300 dpi consente di stampare etichette molto piccole per prescrizioni e provette. La ZD421t è la diretta sostituta dei precedenti modelli ZD420T e GK420t a trasferimento termico, la ZD421D sostituisce i modelli ZD420d e GK420d termici diretti e la ZD421c sostituisce la ZD420c.
  • ETICHETTE PER MIELE ARTIGIANALE: COME CREARE UNA GRAFICA ADATTA AI TUOI CLIENTI
    Il miele è un prodotto di largo consumo e quello italiano è considerato uno dei migliori. Se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente stai attraversando quella fase imprenditoriale in cui senti che è arrivato il momento di far crescere la tua attività, conservandone i principi di genuinità. Vuoi conquistare il tuo spazio nella vetrina degli intenditori? Proponi il tuo miele con un confezionamento e un’etichettatura professionali. Il consumatore vede, il consumatore legge, il consumatore assaggia…esattamente in questo ordine.
  • Stampanti di etichette Zebra risoluzione dell’errore “Errore – Non accessibile” nella coda di stampa
    Questo articolo risolve il messaggio “Errore – Non accessibile” nello stato della coda di stampa quando si utilizza il driver ZDesigner versione 8. Problema Il messaggio “Errore – Non accessibile” viene visualizzato nello stato della coda di stampa quando si stampa con i driver ZDesigner versione 8. Procedura di risoluzione dell’errore Dal driver ZDesigner versione … Continua la lettura di Stampanti di etichette Zebra risoluzione dell’errore “Errore – Non accessibile” nella coda di stampa
  • STAMPANTI TERMICHE PER ETICHETTE: 5 DOMANDE FREQUENTI
    In questo articolo facciamo una sintesi delle domande più frequenti che ci rivolgono i clienti quando devono acquistare una stampante di etichette. Cerchiamo di fare chiarezza sugli aspetti fondamentali per scegliere il modello adatto alle proprie esigenze di stampa. 1 – STAMPANTE DI ETICHETTE A TRASFERIMENTO TERMICO O TERMICA DIRETTA? QUALI SONO LE DIFFERENZE? Spesso si riferisce alla stampa termica per indicare genericamente una stampante di etichette. Nella pratica esistono 2 tecnologie di stampa termica: > stampa a trasferimento termico > stampa termica diretta Entrambi i metodi di stampa utilizzano una testina di stampa termica che applica calore al materiale da stampare. Quale è la differenza tra i 2 metodi di stampa?
  • COME MARCARE L’IMBALLO SECONDARIO IN CARTONE
    L’imballaggio secondario è la scatola che contiene le singole unità di vendita per il consumatore e per garantire la tracciabilità, in molti settori, è necessario marcarlo con data e lotto di produzione e/o codice a barre. Le soluzioni di marcatura disponibili sono molteplici e devono essere selezionate in base alle informazioni e la grafica da stampare, al tipo di imballo e al volume di stampa medio giornaliero. Negli ultimi tempi la scelta di molte aziende si sta indirizzando verso scelta della tecnologia a cartuccia TIJ perché è semplice da utilizzare, genera stampe di ottima qualità e non ha bisogno di manutenzione.
  • LETTORI DI CODICI A BARRE WIRELESS COME FUNZIONANO
    I lettori di codici a barre wireless consentono di gestire il magazzino o il punto vendita in completa mobilità senza il vincolo dei cavi. Vengono prodotti in differenti modelli per soddisfare qualsiasi esigenza operativa. Per scegliere il lettore di codice a barre senza fili adatto alle tue specifiche esigenze ti consiglio di non fare una ricerca basandoti solamente sul costo più basso. Ricordati, nessuno ti regala niente e se un lettore ha un prezzo più basso è perché ha un valore tecnologico e quindi delle prestazioni inferiori. Prima di acquistare un lettore analizza quali sono le tue esigenze di lettura. In questo articolo spieghiamo quali sono i parametri fondamentali sui quali devi focalizzare la tua attenzione prima di scegliere. Non devi diventare un esperto di lettori wireless, ma ti indichiamo le domande giuste che ti aiutano a scegliere il modello più adatto. Come e dove desideri utilizzare il lettore wireless? I lettori senza fili hanno solitamente una base ricetrasmittente, comunemente chiamata cradle (culla)che deve essere collegata la PC e che oltre a realizzare la connessione wireless tra PC e lettore hanno anche la funzione di ricarica del lettore. Ci sono modelli che al posto della culla sono dotati di chiavetta usb che devi inserire nella porta USB del PC. Questa è una soluzione meno ingombrante del cradle, ideale se non hai spazio. Il vantaggio dei lettori dotati di cradle è che la base offre un appoggio del lettore quando non lo utilizzi e ti permette di utilizzarlo a presentazione mentre lo ricarichi. Ci sono poi modelli di lettori Bluetooth progettati per essere associati a smartphone, tablet e Pc. Solitamente hanno dimensioni estremamente compatte ideali per essere utilizzati in abbinamento con uno smartphone o un tablet. Quindi analizzare il modo, l’ambiente, la specifica situazione operativa ti aiuterà a circoscrivere la tua scelta al modello più indicato per la tua applicazione.