ETICHETTE ABBIGLIAMENTO: COME STAMPARLE

L’etichettatura tessile è l’insieme delle indicazioni che per legge devono apparire su ogni capo di abbigliamento e prodotto tessile messo in commercio, riportate su apposite etichette di identificazione.

L’etichetta deve:

  • specificare la composizione del tessuto, con le percentuali in ordine decrescente
  • presentare un testo chiaro, leggibile e uniforme (per caratteri tipografici e dimensioni)
  • includere una netta distinzione tra la composizione tessile e le altre informazioni, come ad esempio le indicazioni di lavaggio.

Le denominazioni delle fibre sono regolamentate dalle tabelle 1 e 2 dell’allegato I al regolamento europeo n. 1007/2011.

ETICHETTE ABBIGLIAMENTO IN TNT E RASO

In quanto elemento identificativo, l’etichetta per l’abbigliamento deve essere indelebile per tutto il ciclo di vita del capo.

Un sistema rapido, economico ed affidabile per produrre etichette abbigliamento professionali è la stampa a trasferimento termico.

La stampa avviene su specifiche fettucce di raso o TNT che saranno poi cucite all’interno del capo d’abbigliamento.

La testina termica della stampante, riscaldandosi, fonde uno speciale nastro di inchiostro (ribbon) e lo trasferisce sul nastro tessile riproducendo la grafica desiderata.

ETICHETTE ABBIGLIAMENTO

Puoi acquistare TNT e ribbon sul nostro shop online

Parametri fondamentali per scegliere la stampante di etichette abbigliamento

Le stampanti dedicate alla realizzazione di etichette tessili sono progettate per gestire supporti a nastro e mantenere le stampe sempre allineate.

Se devi produrre etichette abbigliamento e ti occorre una stampante idonea, devi trovare una soluzione commisurata alle tue esigenze.

  • Quanti metri di TNT o raso devi stampare ogni giorno? 500 o 5000?

Per bassi volumi di stampa potrai scegliere un modello di stampante compatto (desktop), altrimenti dovrai optare per una stampante industriale, decisamente più veloce e performante.

  • Che grandezza di caratteri devi stampare?

Una caratteristica delle stampanti è la risoluzione.

Un’etichetta tessile realizzata con caratteri di grandezza ordinaria sarà nitida e ben definita utilizzando una stampante con risoluzione standard di 203 dpi.

Se hai tante informazioni da riportare in etichetta dovrai utilizzare caratteri piccoli e simboli di lavaggio ridotti.

In questo caso potrebbe occorrerti una stampante con una risoluzione più elevata.

  • Taglia e cuci

Potrai decidere di tagliare i moduli di etichetta a forbice o utilizzare la taglierina integrata e appositi nastri antisfilo (la taglierina è installabile solo su alcuni modelli di stampante)

  • Accessori post-stampa

Le stampanti termiche sono molto veloci e ti potrebbe occorrere un riavvolgitore automatico per recuperare il nastro stampato.

Se vorrai essere efficiente e professionale dovrai procurarti gli strumenti adatti

Contattaci per approfondire insieme a noi le tue esigenze, ti guideremo nella soluzione migliore per te

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Articoli che potrebbero interessarti

ETICHETTE TESSILI DI COMPOSIZIONE E LAVAGGIO: QUALI MATERIALI SCEGLIERE?

ETICHETTE COMPOSIZIONE TESSUTO E CARTELLINI PER CAPI DI ABBIGLIAMENTO: IDENTIFICAZIONE, TRACCIABILITÀ E MARKETING

STAMPANTI TERMICHE: COME FUNZIONANO E COME SI UTILIZZANO

Nella stampa termica diretta gli elementi della testina termica sono a diretto contatto con il materiale dell’etichetta.

La stampa termica diretta deve quindi essere utilizzata con un’etichetta in materiale termico, cioè sensibile al calore della testina, la quale provoca un cambiamento di colore sul materiale per creare l’immagine stampata.

Zebra-ZD410 STAMPANTE TERMICA DI ETICHETTE

Utilizzando una stampante termica diretta non vi è la possibilità di scegliere colori diversi, perché il supporto termico sottoposto al calore genera una stampa solamente di colore nero.  

Questa tecnologia di stampa è estremamente semplice e affidabile, l’unico materiale di consumo è la bobina di etichette termiche oppure un rotolo continuo per le ricevute.

Le stampe termiche sono idonee per applicazioni con un breve ciclo di vita, come le etichette per le spedizioni, etichette per laboratori di analisi cliniche e ospedali, etichette di alcuni prodotti alimentari, perché a lungo termine le stampe termiche tendono a sbiadire.

Ci sono diverse tipologie di materiali termici, con prestazioni e quindi resistenza allo scolorimento differenti:

  • carta termica non protetta – durata della stampa fino a un paio di mesi
  • carta termica semi-protetta – durata della stampa 2 o 3 mesi
  • carta termica protetta – durata della stampa fino a 6 mesi
  • materiali sintetici – non subiscono alterazioni in caso di contatto con l’acqua e vengono frequentemente impiegati nei braccialetti ospedalieri per il riconoscimento del paziente o anche nelle etichette per la gestione bagagli

Quando usare la stampa termica diretta?

La stampa termica diretta è utilizzata per applicazioni con un breve ciclo di vita e non esposte all’esterno, quindi

  • quando non è prevista un’esposizione duratura alla luce solare
  • quando non è necessaria una lunga durata dell’etichetta

Le stampanti termiche oltre alla facilità di utilizzo, rappresentano una  soluzione di stampa economica e veloce quando devi stampare dati variabili

Guarda la nostra infografica che sintetizza i vantaggi e gli svantaggi della stampa termica diretta e a trasferimento termico

COME FUNZIONA UNA STAMPANTE TERMICA DIRETTA?

Le stampanti termiche, come tutte le stampanti di etichette, hanno un driver di installazione che deve essere opportunamente configurato per poter stampare l’etichetta con uno specifico formato.

I parametri comuni che devi impostare nel driver sono:

  • la dimensione dell’etichetta
  • il sensore
  • la temperatura
  • la velocità

Dopo aver correttamente configurato il driver puoi stampare le etichette dal tuo software o dal software dedicato della stampante.

Se acquisti da noi, avrai sempre il nostro supporto tecnico per stampare senza errori

COME SCEGLIERE LA STAMPANTE TERMICA?

Esiste un’ampia gamma di stampanti termiche e la scelta non sempre è facile, se non hai le conoscenze tecniche per selezionare le caratteristiche idonee alle tue specifiche esigenze.

Le caratteristiche fondamentali che devi valutare sono:

  • la dimensione dell’etichetta che dovrai stampare
  • Il volume di stampa
  • l’ambiente di utilizzo della stampante

Il nostro consiglio è di non scegliere mai in autonomia, ma esporre le tue necessità ad un esperto che sappia guidarti nella valutazione del modello adatto.

Chiamaci, se acquisti da noi l’installazione è sempre gratis!!!

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/


AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

TERMINALE PORTATILE MT37 PER DANEA EASYFATT COME FUNZIONA E COME UTILIZZARLO

Danea Easyfatt è un software semplice e intuivo utilizzato da più di 100.000 aziende italiane.

È dotato di un modulo di gestione del magazzino ben strutturato che puoi aggiornare automaticamente senza errori attraverso l’utilizzo di lettori di codici a barre e terminali portatili. 

In questo articolo vedremo come, con l’aiuto di un terminale portatile dotato di lettore barcode, sia possibile eseguire le operazioni di inventario, carico e scarico merce in modo veloce e preciso, eliminando gli errori manuali.


Il terminale MT37 ti consente di gestire velocemente il magazzino di Danea EasyFatt leggendo il codice a barre dei prodotti e immettendo dalla tastiera il valore della quantità

Il palmare è completo di applicazioni già configurate per Danea EasyFatt.

Con un terminale hai la possibilità di lavorare in completa mobilità, senza essere collegato alla postazione PC dove è installato Danea.

Quindi un terminale lavora in modo differente da un lettore di codice a barre, che richiede invece il collegamento diretto al PC.

Quali sono le operazioni che puoi eseguire con un terminale in Danea EasyFatt?

L’utilizzo di un terminale portatile ti permette di eseguire, oltre l’inventario anche

  • carico e scarico di magazzino
  • ordini fornitori
  • ordini clienti
  • documenti di trasporto
  • fatture

Praticamente con il terminale puoi gestire qualsiasi documento di Danea EasyFatt

COME SI UTILIZZA

Il palmare è dotato di applicazioni preconfigurate per Danea EasyFatt

L’utilizzo è immediato: leggi il codice a barre dell’articolo e digiti la quantità dalla tastiera integrata.

Se hai fatto un errore non c’è problema: puoi modificare e/o cancellare gli articoli letti

Una volta che hai scansionato il codice a barre di tutti gli articoli hai un file che puoi inviare via wi-fi al PC tramite il pulsante esporta

Semplice e di comprensione immediata per qualsiasi utente, anche i meno tecnologici

COME PUOI INVIARE I FILE AL PC

Il file che hai creato nel terminale puoi esportarlo sul PC in diversi modi, scegliendo la modalità che per te è più agevole:

trasmissione wi-fi.

In questo caso il file sarà inviato in una cartella specifica del tuo PC.

Per importarlo in Danea EasyFatt ti basterà aprire il documento che vuoi creare e spingere il pulsante “Importa da terminale portatile”

trasmissione via cavo

trasmissione in cloud a Dropbox, uno spazio che consente a te e al tuo gruppo di rimanere sincronizzati offrendo una posizione centralizzata per archiviare i file

trasmissione attraverso protocollo FTP

trasmissione del file via e-mail

CARATTERISTICHE DEL TERMINALE MT37

Il terminale MT37 e compatto e leggero

La tastiera fisica a 24 tasti consente di inserire rapidamente le quantità

È dotato di sistema Operativo Android 8.1, con GMS Google Mobile Services; quindi, hai un’interfaccia nota per chi utilizza tablet e smartphone Android

Ha un display touchscreen a colori capacitivo da 2,83” (320×240)

Ha un lettore ottico 2D integrato per la lettura di codici 1D e 2D

Batteria standard da 3.330mAh che ti consente di coprire senza interruzioni un intero turno di lavoro

Connessioni 802.11 a/b/g/n/ac (2.4GHz e 5GHz), 4G, BT 5.0, NFC (13.56 MHz), GPS sempre integrati

Resiste a cadute da 1.2 metri

CONCLUSIONI

Se hai bisogno di lavorare in luoghi differenti dalla postazione PC, se hai più magazzini o le tue zone di carico e scarico merci sono dislocate in punti differenti allora un terminale portatile è la soluzione giusta per lavorare con Danea EasyFatt versione Enterprice

Chiamaci se vuoi approfondire le nostre soluzioni per Danea EasyFatt

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/


AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

COME IDENTIFICARE IL TIPO DI MATERIALE DI CONSUMO PER LA TUA STAMPANTE DI ETICHETTE

La corretta identificazione del materiale di consumo per la tua stampante di etichette ti consente di impostare senza errori i parametri di stampa.

Frequentemente alla base dei più comuni malfunzionamenti segnalati dalla stampante di etichette ci sono impostazioni errate del driver e/o del software di stampa delle etichette.

Solo l’identificazione appropriata del tipo di materiale di consumo che si sta utilizzando consente di settare i parametri di stampa ai valori corretti.

In questo articolo ci focalizziamo sulle stampanti di etichette termiche e a trasferimento termico, ma possiamo estendere l’analisi anche alle stampanti di etichette a getto d’inchiostro.

L’aspetto fondamentale sul quale ti devi focalizzare è che le impostazioni della tua stampante devono corrispondere al materiale di consumo che stai stampando.

Per semplificare, classifichiamo il materiale di consumo in 4 categorie

  • Supporti continui
  • Supporti non continui (prefustellati)
  • Materiale termico
  • Materiale a trasferimento termico
progettazione e stampa etichette

Ti occorrono delle etichette perla tua attività?

Scopri i nostri materiali

Se vuoi ti realizziamo anche il progetto grafico

SUPPORTI CONTINUI

I supporti continui vengono forniti in un rotolo semplice che non presenta alcuna separazione o spazio vuoto.

Quando utilizzi rotoli continui di carta per le ricevute, oppure bobine di raso o TNT, per stampare etichette per l’abbigliamento, devi impostate il driver/software della stampante su modulo continuo.

MATERIALE NON CONTINUO

Appartengono a questa categoria etichette prefustellate con gap, con black mark sul retro, con fori o tacche

Le etichette con GAP sono prefustellate e presentano uno spazio ogni etichetta

Le etichette con marchi neri hanno, sul retro della siliconata, un black mark (una riga spessa nera)

Le etichette trasparenti, ad esempio, hanno sempre un black mark sul retro della siliconata

Le etichette con tacche presentano dei fori appositi o degli intagli, al fine di poter essere correttamente intercettate dal sensore della stampante

Quando si stampano etichette non continue bisogna impostare il driver/software di stampa specificando il tipo di sensore, trasmissivo oppure riflessivo, in funzione del materiale che si desidera stampare  

MATERIALE TERMICO E A TRASFERIMENTO TERMICO

Le stampanti di etichette termiche, in funzione dei modelli possono avere due modalità differenti di stampa

Stampa termica diretta se stampiamo su supporti termici

Stampa a trasferimento termico se utilizziamo il ribbon (nastro inchiostrato)

Le stampanti a trasferimento termico riscaldano un nastro inchiostrato, chiamato anche ribbon o foil, alloggiato all’interno della stampante per trasferire l’inchiostro sulle etichette.

Diversamente la stampa termica diretta richiede l’uso di un’etichetta in materiale termico, cioè sensibile al calore della testina, la quale genera un cambiamento di colore sul materiale per creare l’immagine stampata

ATTENZIONE

Una stampante a trasferimento termico può funzionare anche in modalità termica diretta su etichette termiche quindi che si scuriscono con il calore, mentre una stampante che è semplicemente termica non può stampare a trasferimento, perché è sprovvista del meccanismo di alloggiamento del ribbon.

Gli schemi di seguito ti aiutano a identificare correttamente il materiale di consumo che utilizzi e ad impostare i sensori coerentemente con l’etichetta che stai stampando.

come identificare correttamente le etichette
etichette e sensori della stampante come posizionarli correttamente

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/


AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

COME ESEGUIRE LA CALIBRAZIONE DELLA STAMPANTE DI ETICHETTE BROTHER TD-4520

In una stampante di etichette la procedura di calibrazione deve essere eseguita quando:

  • si cambia il formato e la tipologia di etichetta che si intende stampare
  • la stampa non è allineata
  • la stampante perde il passo e quindi durante la stampa salta uno o più etichette.

Nella stampante di etichette Brother TD4520 la calibrazione può essere fatta attraverso

  • Il driver
  • Il software Brother Printer Management Tool
  • Manualmente attraverso una combinazione di tasti

PROCEDURA DI CALIBRAZIONE MANUALE

La procedura di calibrazione attraverso la combinazione dei pulsanti della stampante si esegue in 3 semplici passi

  1. Spegnere la stampante
  2. Premere e mantenere premuto il pulsante di avanzamento/pausa mentre si accende la stampante
  3. Rilasciare il pulsante quando il LED inizia a lampeggiare rosso

A questo punto la stampante di etichette avvierà la procedura di calibrazione.

Se la procedura è andata a buon fine, spingendo 1 volta il pulsante di avanzamento/pausa la stampante avanzerà esattamente di un’etichetta

stampante di etichette a 300 dpi brother

Stai cercando la stampante giusta per le tue etichette?

Chiamaci ti consigliamo noi !!!

CALIBRAZIONE TRAMITE SOFTWARE

La procedura di calibrazione può essere eseguita anche attraverso il driver della stampante

Nella proprietà stampante, selezionare la scheda Strumenti ==> Azione ==> Esegui calibrazione

Anche  il software Brother Printer Management Tool consente di eseguire la calibrazione scegliendo la funzione Calibrazione nella sezione PRINTER FUNCTION

come allineare la stampa nella stampante di etichette brother td4520

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/


AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

IMMAGINI FOTOREALISTICHE PER E-COMMERCE E SITI WEB

Lo schermo è evidentemente lo strumento di ricerca preferito dai consumatori.

PC, tablet e telefonini ci conducono in men che non si dica alla scoperta di informazioni commerciali o culturali, impaginate in siti web e canali social.

La lettura e l’approfondimento dei contenuti viene preceduto dall’attrazione per le immagini pubblicate… e non solo nei settori moda e bellezza.

MOCKUP FOTOREALISTICO PER PRODOTTI COSMETICI

Per questo motivo è di fondamentale importanza procurarsi delle immagini avvincenti per strutturare dei contenuti online.

Con un render digitale si possono creare immagini virtuali al pari di quelle di un servizio fotografico al vivo.

Un mockup fotorealistico è utile per presentare i prodotti su un sito, aumentarne la capacità di vendita e per creare un catalogo online o da stampare.

GRAFICA 3D DEI PRODOTTI PER E-COMMERCE SITI WEB

I  vantaggi di un render 3D rispetto ad un book fotografico sono numerosi

  • Costo inferiore
  • Non c’è necessità di allestire scene
  • Non occorre un noleggio di set e attrezzature
  • Tempi di realizzazione ridotti
  • Non serve avere fisicamente i prodotti già confezionati, abbattendo così l’investimento per il lancio di prodotti nuovi.
GRAFICA ETICHETTE PER VINI E MOCKUP BOTTIGLIA

Cosa serve per creare il mockup di un prodotto

Per realizzare un mockup fotorealistico, dovrai fornirci una foto del contenitore con dimensioni allegate, il tracciato della fustella del packaging secondario se presente, i PDF della grafica che verrà stampata su tutte le superfici.

Se ancora non sei in possesso di una grafica, possiamo realizzarla ex novo e applicarla su prototipi di contenitori fac-simili ai tuoi.

L’aspetto finale, i materiali, le texture e le finiture del prodotto verranno stabiliti in base alle tue preferenze.

Possiamo realizzare immagini con un’ambientazione oppure focalizzate esclusivamente sul prodotto.

Ti forniremo delle immagini JPG o PNG con il formato corretto per la pubblicazione, secondo le indicazioni del tuo sito.

Realtà aumentata e marketing

I consumatori passano molto più tempo nelle pagine web ben strutturate.

La possibilità di visualizzare i dettagli di un prodotto guida il cliente ad una scelta d’acquisto più fiduciosa.

Contattaci per mettere in mostra il tuo brand

AC Sistemi ▶ Soluzioni complete di etichettatura ▶ Vendita Installazione e Assistenza STAMPANTI DI ETICHETTE ▶ Fornitura di ricambi materiali e inchiostri ▶ Studio grafico personalizzato

Elisabetta Urbisaglia

📞 06.51848187

📧 info@acsistemisrl.com

🌍 www.acsistemisrl.com

🛒 https://acsistemionline.com/


Articoli che potrebbero interessarti

RENDERING: IL SEGRETO PER CREARE LA GRAFICA DELLE ETICHETTE

GRAFICA ETICHETTE PER PRODOTTI POPOLARI E DI LUSSO: COME ABBINARE I COLORI

STAMPANTI DI ETICHETTE A COLORI PROFESSIONALI: SAI SCEGLIERE IL MODELLO GIUSTO?

COME CORREGGERE L’ERRORE MEDIA OUT NELLE STAMPANTI ZEBRA ZT411 E ZT421

In questo articolo vediamo le possibili cause e come risolvere l’errore Media Out segnalato dal pannello di controllo delle stampanti industriali Zebra ZT411 e ZT421.

Quando la stampante di etichette segnala un errore per risolverlo è necessario procedere per esclusione di possibili cause che possono generare lo specifico malfunzionamento.

L’errore Media Out può avere differenti origini

CAUSA 1 – LE ETICHETTE NON SONO CARICATE CORRETTAMENTE

Il primo passo è ricontrollare il posizionamento del rotolo all’interno della stampante, controllando che il passaggio carta sia corretto e le guide accostate.

Puoi far riferimento al seguente video in cui spieghiamo come inserire etichette e nastri di stampa

CAUSA 2 – IL SENSORE È DISALLINEATO

Controlla la posizione del sensore all’interno della stampante.

Il sensore è mobile, quindi può capitare che si sposti inavvertitamente in una posizione scorretta rispetto alle etichette che state utilizzando

Nel video precedente spieghiamo anche come posizionare il sensore dei media

CAUSA 3 – DRIVER E/O IMPOSTAZIONI DI STAMPA NON CORRETTAMENTE CONFIGURATE

L’impostazione del driver di stampa e dell’impostazione dei parametri di stampa deve essere coerente con il tipo di etichetta che stai utilizzando.

Se stai stampando etichette con gap, ma la stampante è impostata su supporti continui o etichette von black mark la stampante ti restituirà l’errore di media out.

Fai sempre attenzione alla configurazione del driver e dei parametri di stampa, devono essere coerenti e in linea con il materiale di consumo che stai stampando.

Ricorda le stampanti di etichette vanno sempre configurate in base alla dimensione e al tipo di etichetta che desideri stampare.

L’errato settaggio delle impostazioni di stampa è la causa principale dei problemi più comuni riscontarti nelle stampanti di etichette

Quindi dopo aver impostato i parametri di stampa, procedi ad una calibrazione per avere una stampa allineata e senza errori

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/




AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

ETICHETTE TESSILI DI COMPOSIZIONE E LAVAGGIO: QUALI MATERIALI SCEGLIERE?

I capi d’abbigliamento e in generale gli articoli tessili devono essere etichettati con apposite etichette da cucire internamente.

Sulle etichette vanno riportate la composizione del tessuto e le istruzioni di lavaggio.

Queste informazioni devono essere indelebili e resistenti sia all’abrasione, dovuta all’utilizzo dell’articolo, che ai trattamenti di lavaggio domestici o industriali.

Le etichette possono essere in tessuto, con grafica ricamata, oppure in TNT o RASO, con grafica stampata.

Le etichette in tessuto ricamato vanno ordinate da un fornitore specializzato, hanno un costo di realizzazione elevato e non possono contenere tutte le informazioni, come testi con caratteri particolarmente piccoli o codici a barre.

stampa TNT per etichette composizione tessuti

Le etichette in TNT e raso sono molto più economiche, puoi stamparle in completa autonomia, sono veloci da realizzare e possono riportare qualsiasi tipo di grafica come loghi, simboli di lavaggio, codici a barre o QR code.

La tecnologia di stampa più idonea ed economica per realizzare stampe indelebili è con una stampante a trasferimento termico, che tramite il calore della testina imprime sul TNT una stampa monocromatica.

La selezione di materiali certificati per il tessile, in virtù anche del contatto dell’etichetta con la pelle, è di fondamentale importanza.

Proponiamo alcuni materiali certificati per etichettare i capi d’abbigliamento.

TNT IN POLIESTERE

Il poliestere è un materiale opaco di uso comune per le etichette in TNT, decisamente il più economico.

Garantisce un’ottima nitidezza di stampa nonché resistenza all’usura e ai trattamenti chimici.

È una fibra sintetica consistente, indicata per etichettare tutti i capi d’abbigliamento, gli accessori come sciarpe, borse, cappelli e gli articoli tessili come fodere di cuscini, tovaglie, tende, lenzuola.

La rigidezza del poliestere lo rende poco indicato per l’abbigliamento intimo, in cui occorre sulla pelle un contatto più flessibile e gradevole.

tnt in poliestere e poliammide per etichettare capi di abbigliamento

TNT IN POLIAMMIDE

La poliammide è un materiale sintetico lucido ideale per realizzare etichette di qualità.

Oltre ad offrire una nitidezza e una resistenza eccezionali, la morbidezza della sua fibra lo rende una soluzione di etichettatura migliore per capi e articoli tessili di qualità superiore.

TNT IN RASO SATIN

Come il poliestere e la poliammide, questo materiale coniuga qualità di stampa e resistenza eccellenti in una composizione lucente e morbidissima.

Il raso satin è disponibile con trama antisfilo per essere tagliato alla misura dell’etichetta desiderata con la taglierina installabile su alcuni modelli di stampante.

Il raso è ideale per etichettare capi di classe, accessori moda e biancheria per la casa.

TNT in  raso satin per etichette tessili

RIBBON PER LA STAMPA DEL TNT E DEL RASO

Gli inchiostri per il trasferimento termico sono delle pellicole di nastro (ribbon) che, surriscaldate dalla testina di stampa vengono trasferite sull’etichetta in TNT.

I ribbon specifici per stampare le etichette tessili sono delle resine speciali testate per il contatto con la pelle.

La resina ha una temperatura di fusione piuttosto elevata e questo la rende ideale per realizzare stampe indelebili.

I colori di base sono il bianco e il nero, per stampare in contrasto su TNT nero o bianco.

Per etichette tessili di prestigio sono disponibili altri colori di stampa, tra cui l’oro, l’argento, il rosso, il verde, il blu.

ribbon per stampare etichette in tnt

Puoi acquistare

TNT E RIBBON

sul nostro

LA STAMPANTE PER LE ETICHETTE TESSILI

Esistono tanti modelli di stampanti termiche, sia di piccole dimensioni (desktop) che industriali, da selezionare in base ai propri volumi di stampa.

I modelli idonei per stampare le etichette tessili hanno un meccanismo di tenuta e scorrimento della bobina che mantiene un allineamento perfetto per metri e metri di stampa.

Inoltre, è importante valutare se occorre un modello con elevata risoluzione per stampare caratteri particolarmente ridotti e loghi con grafiche complesse o sottili.

CONCLUSIONI

Con una stampante a trasferimento termico e i materiali appropriati potrai realizzare etichette tessili professionali in completa autonomia, stampando esclusivamente il quantitativo di etichette che ti occorrono.

Contattaci per valutare insieme a noi la soluzione di stampa su misura per te

Elisabetta Urbisaglia

📞 06.51848187

📧 info@acsistemisrl.com

🌍 www.acsistemisrl.com

🛒 https://acsistemionline.com/

PRINTSET IL SOFTWARE GRATUITO PER CONFIGUARE E GESTIRE LE STAMPANTI DI ETICHETTE HONEYWELL

Il software dell’Honeywell PrintSet 5 è un potente strumento di configurazione che permette di impostare e gestire una o più stampanti di etichette.

Con PrintSet è possibile:

  • configurare facilmente nuove stampanti
  • aggiornare quelle esistenti
  • modificare le impostazioni di configurazione

È possibile collegare stampanti tramite una connessione seriale, USB o di rete.

Nell’interfaccia principale dell’applicazione troviamo un menù così strutturato:

  • Configurazione delle impostazioni della stampante, come comunicazioni, supporti e impostazioni del sistema.
  • Creazione e gestione di gruppi di stampanti
  • Aggiunta e rimozione di tipi di carattere
  • Aggiunta e rimozione di immagini
  • Miglioramento della qualità di stampa
  • Aggiornamento del firmware

Il primo passo per utilizzare il Printset è aggiungere la stampante che vogliamo configurare

Dopo aver aggiunto la stampante è possibile procedere all’impostazione dei vari parametri

Software per la configurazione delle stampanti Honeywell

Attenzione

Per configurare le comunicazioni wireless è possibile utilizzare la procedura guidata Wireless Setup Wizard.

Selezionare Stampante > Procedura guidata di configurazione wireless, oppure fare clic sul pulsante della procedura guidata della configurazione Wireless sulla barra degli strumenti.


Ripristino delle impostazioni predefinite (reset della stampante Honeywell)

In alcune situazioni per ripristinare un corretto funzionamento si devono resettare i valori impostati e riconfigurare i valori

È possibile ripristinare solamente alcuni dei valori predefiniti della stampante oppure eseguire un reset completo alle impostazioni di fabbrica.

Dalla struttura ad albero delle stampanti, selezionare la stampante di cui ripristinare i valori predefiniti.

Dalla barra strumenti, fare clic sull’icona che indica le procedure guidate.

Compare la finestra Procedura guidata predefinita per ripristinare i valori di default

Seguire le istruzioni sullo schermo per ripristinare alcuni dei valori predefiniti della stampante o se si desidera resettare  tutti i valori.

CONFIGURAZIONE DI PIU’ STAMPANTI

Con PrintSet  puoi facilmente configurare più stampanti, in particolare il software ti consente di:

  • salvare le impostazioni di configurazione di una stampante e applicare le impostazioni a un’altra stampante
  • utilizzare le impostazioni di configurazione di una stampante per creare specifici file di impostazioni di configurazione per più stampanti
  • configurare le opzioni di importazione per le impostazioni TCP/IP

Miglioramento della qualità di stampa dell’etichetta

Per migliorare la qualità delle etichette stampate potete utilizzare la “Procedura guidata qualità di stampa”.

La Procedura guidata qualità di stampa aiuta a determinare le impostazioni ottimali della stampante stampando una serie di etichette di prova e chiedendo all’utente di selezionare l’etichetta con qualità migliore.

In base alla selezione eseguita dall’utente, la procedura guidata regola varie impostazioni relative alla qualità di stampa (come la sensibilità dei supporti, la temperatura  e il contrasto).

Dalla struttura ad albero delle stampanti, selezionare la stampante che si sta utilizzando.

Dalla barra strumenti, fare clic sul simbolo

Compare la finestra della Procedura guidata qualità di stampa.

Seguire le istruzioni sullo schermo per stampare una serie di etichette di prova.

Quando viene richiesto, selezionare l’etichetta con la migliore qualità di stampa.

Se non si è soddisfatti della qualità dell’etichetta, fare clic su Avanti.

La Procedura guidata stamperà un’altra serie di etichette di prova e chiederà nuovamente  di selezionare l’etichetta di qualità ottimale.

La Procedura guidata qualità di stampa continua a stampare serie di etichette di prova finché non si fa clic su Annulla o Stop.

Quando si è soddisfatti della qualità dell’etichetta, fare clic su Stop.

La configurazione corretta del formato e del tipo di etichetta è fondamentale per ottenere una stampa precisa, allineata e di buona qualità.

Valori corretti di temperatura e velocità garantiscono la stampa di un’etichetta nitida e precisa.

CONCLUSIONE

Il software Printset ti aiuta a configurare e gestire le tue stampanti di etichette Honeywell.

Nella maggior parte dei casi ti sarà sufficiente impostare correttamente i parametri del driver per ottenere una stampa senza errori, nitida e precisa.

Quando però la stampante è spesso in errore, oppure non sei soddisfatto della qualità di stampa, o devi impostare la connessione WI-Fi o Ethernet il software Printset è un ottimo strumento di risoluzione dei problemi più frequenti.

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

🌐https://www.acsistemisrl.com/

🛒https://acsistemionline.com/


AC Sistemi ==> Stampa del codice a barre ==> Lettura del codice a barre ==> Marcatori per data lotto e dati variabili ==> Etichette ==> Grafica ==> e tanto altro

ETICHETTE ADESIVE PER IL CODICE UDI: QUALE MATERIALE UTILIZZARE?

Secondo il regolamento UE i dispositivi elettromedicali e gli strumenti per la diagnostica in vitro devono essere identificati con il codice UDI, acronimo di Identificazione Unica dei Dispositivi.

La normativa è volta a limitare i rischi di contraffazione e importazione parallela.

L’UDI è un dato variabile rappresentato con un codice lineare o bidimensionale scansionabile con un lettore di codici, affiancato da una stringa alfanumerica leggibile dall’uomo.

Il codice UDI, da richiedere esclusivamente a GS1 Italy, va applicato direttamente sul dispositivo e ad ogni livello di imballo superiore tramite un’etichetta.

Il trasferimento termico è la tecnologia di stampa più idonea per stampare etichette con dati variabili e indelebili per l’intero ciclo di vita del dispositivo elettromedicale.

Il materiale dell’etichetta deve essere estremamente resistente alle condizioni d’uso tipiche dell’apparecchio.

Abrasione, sanificazione con solventi, umidità, raggi UV e sbalzi di temperatura deteriorano una comune etichetta in carta, allentano gli adesivi e logorano le stampe.

Per stampare il codice UDI i materiali di riferimento sono il POLIESTERE o il PVC FUSO.

etichette in poliestere argento per stampare il codice UDI dei dispositivi elettromedicali

Etichette in POLIESTERE

Il poliestere è un materiale assolutamente indicato per applicazioni in cui è richiesta un’ottima tenuta a fattori aggressivi e dove le altre etichette falliscono.

  • Elevata stabilità dimensionale
  • Nitidezza eccezionale
  • Elevata resistenza alla trazione e allo strappo
  • Forte resistenza all’abrasione
  • Eccellente resistenza all’acqua, ai solventi, agli oli
  • Stabilità termica ad alte e basse temperature

Se hai bisogno di un’etichetta in poliestere di qualità certificata possiamo fornirti etichette di marca Zebra e 3M oppure etichette da noi ampiamente collaudate con adesivi idonei alla tua applicazione.

etichette 3m in pvc fuso per apparecchi elettromedicali

Etichette in PVC FUSO

Il PVC fuso è un materiale flessibile molto sottile in grado di adattarsi a qualsiasi superfice piana, curva o rugosa.

Offre tutte le caratteristiche di resistenza del poliestere (acqua, solventi, luce, abrasione) ma a differenza del poliestere che è un materiale rigido, il PVC fuso è un materiale elastico e resiliente che aderisce perfettamente alle superfici irregolari.

Le etichette 3M 3690e (colore bianco) e 3M 3698e (color argento) sono certificate per applicazioni in esterno con una durata garantita di 5 anni, mentre in ambienti riparati hanno una durata illimitata.

L’adesivo è acrilico e molto tenace, e dopo l’applicazione sulla superfice è estremamente difficile rimuoverle.

Stampare il codice UDI in modo indelebile

Una volta stabilito il materiale idoneo dell’etichetta, bisogna assicurarsi di utilizzare inchiostri resistenti.

Nel trasferimento termico l’inchiostro è un nastro (ribbon) che viene trasferito sull’etichetta tramite il riscaldamento della testina di stampa.

I ribbon esistono di varie marche e composizioni (cera, resina o misto cera-resina) .

Il poliestere ed il pvc fuso vanno stampati con ribbon in resina certificati e testati per resistere alle aggressioni tipiche di un dispositivo elettromedicale, tra cui la sanificazione ricorrente con solventi.

Ti occorre un ribbon resina specializzato? Contattaci

Stampa in autonomia etichette con dati variabili

Non solo chi fabbrica, ma anche chi importa o distribuisce strumenti elettromedicali è tenuto a fornire il codice UDI assegnato e registrato nel database dell’ Eudamed.

La stampa a trasferimento termico è la tecnologia più rapida, affidabile, economica (ed anche semplice) per stampare in autonomia le etichette che ti occorrono.

Vuoi valutare insieme a noi la stampante termica adatta alle tue esigenze? Quante etichette devi stampare al giorno? Chiamaci

Non puoi dedicare tempo alla stampa e ti occorrono etichette prestampate con tutte le caratteristiche necessarie?

Conclusioni

Per la sicurezza sanitaria e per non incorrere in sanzioni l’allineamento alla normativa è indispensabile.

Implementa nella tua catena soluzioni tecnicamente valide, affidati alla nostra professionalità.

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com