Archivi categoria: stampanti di card

Badge con banda magnetica ad alta o bassa coercività: quale acquistare?

Quando dobbiamo stampare card dotate di banda magnetica bisogna fare attenzione ad una caratteristica spesso trascurata ma di importanza primaria: la coercività.

La differenza principale tra schede HiCo e LoCo (cioè a bassa o alta coercività, riguarda la difficoltà di cancellare le informazioni sulla banda magnetica.

Innanzi tutto, spieghiamo cosa è la coercività.

Definizione

La coercività è l’intensità del campo magnetico inverso che è necessario applicare a una card per annullare la sua magnetizzazione.

Questo significa che le card a bassa coercività tendono a smagnetizzarsi prima. Con l’utilizzo di smartphone, tablet e altre card siamo circondati da campi magnetici: a chi non è capitato di trovarsi un badge smagnetizzato nel portafoglio?

In commercio si trovano card con banda magnetica a bassa o alta coercività.

card con banda magnetica

Generalmente le card a bassa coercività presentano una banda magnetica di colore marrone chiaro, mentre le card ad alta coercività hanno una banda magnetica molto più scura, pressoché nera.

Le card a bassa coercività, solitamente indicate come LoCo, hanno un costo inferiore ma devono essere utilizzate per applicazioni a breve termine.

Le card HiCo vengono codificate con un campo magnetico più elevato e le informazioni memorizzate sono più difficili da cancellare, anche accidentalmente.

Quindi badge per il controllo accessi, carte di credito o applicazioni che richiedono l’archiviazione delle informazioni a lungo termine devono essere ad alta coercività.

L’unità di misura della coercività è l’oersted (Oe).

Una card LoCo sarà di 300 Oe, mentre una card HiCo potrà variare da 2750 a 4000 Oe: una sostanziale differenza!!!

badge di identificazione

Quando selezioni una card con banda magnetica per la tua attività chiediti per quanto tempo vuoi che durino i badge.

Nella maggior parte delle applicazioni, sono consigliate le schede HiCo. Con una piccola differenza di prezzo si può avere una card più affidabile e durevole.

Se ti occorrono card bianche, con banda magnetica o con chip contattaci

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Approfondisci

Stampanti di card Zebra ZC100 e ZC300: come adattare l’immagine alla card

Il driver delle stampanti di card Zebra ZC100, ZC300 e ZC350 consente di eseguire una regolazione fine dei parametri di stampa.

Prima di effettuare qualsiasi regolazione sul driver è opportuno controllare che l’immagine abbia le dimensioni corrette.

Le dimensioni dell’immagine da usare come sfondo devono essere pari a 1006 x 640 pixels. Se l’immagine che vogliamo utilizzare non rispetta queste dimensioni bisogna procedere ad un ridimensionamento dell’immagine con un programma di grafica.

Qualora l’immagine con le dimensioni indicate non venga stampata sull’intera card, possiamo eseguire una regolazione di precisione dal driver della stampante.

Procedura di regolazione dell’immagine tramite driver

Dal driver della stampante accedere alla scheda “Print Optimization and Adjustment”

Driver ZC300 ZC100 regolazione

Selezionare la scheda Alignment sul menù a sinistra

In questa schermata è possibile effettuare regolazioni di precisione per adattare l’immagine all’intera card

ZC300 ZC100 allineamento dell'immagine
  • X Offset è un parametro che imposta la posizione dell’immagine lungo l’asse x della card (lato lungo)
  • Y Offset è un parametro che imposta la posizione dell’immagine lungo l’asse y (lato corto)
  • Image fill regola la lunghezza dell’immagine stampata

E’ consigliabile iniziare regolando la posizione x, in modo da posizionare l’immagine vicino al bordo della card.

Attenzione che se si posiziona l’offset x troppo vicino al bordo potrebbe rompersi il nastro di stampa: se ciò accade regolare nuovamente il valore x.

Una volta eseguita la regolazione del valore x è possibile aumentare il parametro “Image fill” di .1 alla volta finchè la stampa non copre interamente la scheda

Ti occorre aiuto?

Contattaci

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito www.acsistemisrl.com


Come testare il codificatore di banda magnetica delle stampanti di card Zebra ZXP1/ZXP3

In questa procedura vediamo come testare il codificatore di banda magnetica nelle stampanti di card Zebra, nei modelli della serie ZXP1 e ZXP3 dotati di codificatore.

driver stampante di card Zebra ZXP

  1. Posizionare la card nel cassetto di alimentazione delle card
  2. Nella cartella stampanti selezioniamo il driver della stampante con il tasto destro del mouse e apriamo Preferenze di stampa
  3. Ci spostiamo nella scheda Encoding
  4. Selezioniamo le tracce che vogliamo testare o codificare e il tipo di coercività
  5. Nella sezione Direct Encoding digitare le informazioni da codificare
  6. Selezionare Encode per codificare i dati nella traccia magnetica selezionata
  7. Fare clic su Eject per estrarre la scheda dalla stampante
  8. Per verificare che il dato sia stato correttamente codificato reinserire la scheda nell’alimentatore delle card, cancellare i valori precedentemente inseriti e fare clic su Read; i valori codificati dovrebbero essere visualizzati su ogni traccia
  9. Per estrarre la card selezionare Eject
 Hai domande? Ti occorre un consiglio?

Contattaci

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com

 

Stampanti di card: tecnologia di stampa a ritrasferimento o a sublimazione?

Se devi acquistare una stampante di card è facile confondersi tra i termini relativi alla tecnologia di stampa.

stampante di card Zebra
stampante di card Zebra

Le stampanti di card implementano due diverse tecnologie di stampa:

> stampa a sublimazione

> stampa a ritrasferimento

Facciamo chiarezza fra le differenze esistenti tra le due tecnologie per poter scegliere la soluzione più idonea alle proprie esigenze di stampa, ma anche di badget.

Le differenze nel processo di stampa creano differenze visibili sull’aspetto finale della carta e quindi è fondamentale fare delle valutazioni preliminari sul tipo di card che vogliamo stampare.


Potrebbe interessarti

Come scegliere una stampante di card: 8 requisiti per selezionare il modello giusto


STAMPA A SUBLIMAZIONE

La tecnologia a sublimazione (Direct-to-card) è il metodo più comune adottato dalle stampanti di card di fascia economica.

Le stampanti a sublimazione utilizzano il calore della testina per fondere l’inchiostro della cartuccia direttamente sulla superficie plastica della card.

tecnologia a sublimazione
tecnologia a sublimazione

Con il processo di sublimazione del colore non si avrà una copertura completa della card, ma ci sarà sempre un piccolo bordo bianco lungo il perimetro della carta.

Questo metodo di stampa produce carte di buona qualità, è un processo veloce e il costo di stampa per card è inferiore rispetto alla tecnologia a ritrasferimento.

Riassumendo, i vantaggi principali della stampa a sublimazione:

  • Economica
  • Veloce
  • Qualità medio-buona

Sono la soluzione ideale per card con codici  a barre, testi e una grafica semplice (come un logo)

STAMPA A RITRASFERIMENTO

Il metodo a ritrasferimento è una tecnologia di stampa di fascia alta. Produce carte nitide, con colori vivaci ad alta definizione.

La stampa a ritrasferimento è un processo in due fasi: il layout della card viene prima stampato su un film trasparente. Successivamente il film viene fuso termicamente sulla superficie della carta. Questo processo in due fasi produce card ad una velocità leggermente inferiore rispetto al metodo a sublimazione, ma  offre una qualità di stampa eccellente.

metodo a ritrasferimento
metodo a ritrasferimento

I principali vantaggi offerti dalla stampa a ritrasferimento sono:

  • Qualità fotografica dell’immagine
  • Possibilità di stampare su card con superfici non omogenee, come ad esempio le smart card
  • Stampa da bordo a bordo, sull’intera superficie della card, a differenza delle stampanti a sublimazione che lasciano un bordo bianco lungo i contorni della card
  • Possibilità di stampare su card in PVC e non in PVC, a differenza delle stampanti per card a tecnologia diretta, che richiedono una superficie porosa per la sublimazione, disponibile soltanto nelle card in PVC
  • Card più durature e resistenti alle abrasioni
  • La stampa a ritrasferimento allunga la durata del ciclo di vita della testina della stampante, perché la testina non tocca mai la carta durante il processo di stampa.

retransfer card

Le stampanti a ritrasferimento sono più costose rispetto alle stampanti a sublimazione e  inoltre, il costo di stampa della singola card è più elevato a causa del film aggiuntivo che viene utilizzato nel processo di stampa.

Il processo di stampa a ritrasferimento rappresenta la soluzione ideale per le aziende che devono stampare fotografie e hanno esigenze di standard grafici più elevati rispetto alla media


Se vuoi approfondire i modelli di stampanti id card, vai sul nostro sito alla sezione STAMPANTI DI CARD


Hai domande? ScriviMi una mail

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com

 

Come scegliere una stampante di card: 8 requisiti per selezionare il modello giusto

I costruttori di stampanti di card ci offrono un’ampia scelta di modelli per la stampa di card. Le diverse opzioni di configurazione a disposizione per ciascun modello possono rendere la scelta un compito oneroso.

Vediamo quali sono le caratteristiche principali da valutare per selezionare la stampante adatta alle proprie esigenze

  1. A colori o monocromatica?

Stabilire se dovete stampare a colori o solo nero è un requisito fondamentale che incide direttamente sul prezzo della stampante e sul costo del nastro di stampa

 

card-ribbons

  1. Stampa su singolo lato o su entrambi i lati?

Le stampanti dual side (stampa fronte-retro) automaticamente capovolgono la tessera e stampano sul retro. Anche questa è un’opzione che ha un costo pertanto se non è richiesta la stampa sul retro della tessera è superflua

  1. Volume di stampa

stampante di card per volumi medio-alti
stampante di card per volumi medio-alti

Stimare il volume medio di stampa è molto importante quando si sceglie la stampante.

Per medio-alti volumi di stampa investire su una stampante più robusta fa risparmiare nel tempo i costi di proprietà della stampante.

E’ consigliabile controllare la velocità di stampa, solitamente indicata come CPH (numero di card stampate per ora) e la capacità del feeder (cassetto di alimentazione di card sia in ingresso che in uscita). I modelli per grandi volumi di stampa sono dotati di feeder con capacità maggiore di 150 card e hanno velocità elevate in grado di incrementare la produttività e ridurre i tempi di attesa, specialmente se si devono elaborare contemporaneamente azioni di codifica, stampa e laminazione

  1. Determinare il tipo di connessione

La stampante deve essere connessa ad un PC o in rete?

stampante di card Zebra
stampante di card Zebra

 

 

 

 

 

 

Le stampanti con connessione USB consentono di connettere la stampante al PC da cui verranno stampate le card. Per la connessione in rete è necessario acquistare una stampante con scheda Ethernet o WIFI

  1. Stampate card neutre, con banda magnetica o smart card(dotate di chip)?

Stabilire il tipo di card che dovrete stampare è fondamentale per acquistare il modello adatto alle proprie esigenze attuali e future.

card
card

A seconda del modello le stampanti possono essere opzionate con codificatore di banda magnetica e/o  codificatore di smart card. Verificare che le opzioni del codificatore di chip soddisfino i requisiti richiesti (codifica RFID UHF, Mifare, chip a contatto o senza contatto)

  1. Laminazione

Il dispositivo di laminazione, presente in alcuni modelli, produce un sottile strato protettivo trasparente o oleografico sulla superficie della tessera garantendo la sicurezza delle card e prolungandone la durata. Opzione consigliata per tessere identificative ad alta sicurezza e documenti d’identità

  1. Spessore e tipologia di materiale della card

Alcuni modelli supportano stampe su card di spessore che può variare da 10 a 30 mil e su materiali diversi (PVC, PET, POLICARBONATO, ABS) requisito importante se si deve stampare su card con superfici irregolari come quelle dotate di chip

  1. Risoluzione

Una stampante con risoluzione 300 dpi ha una qualità di stampa eccellente stampando immagini di alta qualità. Per applicazioni particolari esistono modelli con risoluzioni di 600 dpi e tecnologia di stampa a ritrasferimento termico per la produzione di  tessere di altissima definizione assicurando una stampa perfetta dei bordi della carta

Per maggiori informazioni sui modelli potete consultare la nostra sezione sulle stampanti di card 

http://www.acsistemisrl.com/stampanti-card.html

Per qualsiasi approfondimento potete contattarmi ai seguenti riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com