PERCHE’ , QUANDO E COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

La qualità dei codici a barre è fondamentale per garantire l’efficienza di un sistema automatizzato basato sulla lettura di codici a barre.

Affinché tutto funzioni bene e velocemente il codice a barre deve essere perfettamente leggibile da qualsiasi lettore incontrerà nella sua filiera di lettura.

Un codice a barre di buona qualità consente di sfruttare i vantaggi offerti dai sistemi di identificazione automatica:

  • velocità
  • costi ridotti
  • eliminazione degli errori

Diversamente un codice a barre di scarsa qualità può rendere il sistema inefficiente e lento quanto una gestione manuale.

Verificatore di codice a barre Microscan LVS-9570
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

La presenza di codici a barre illeggibili può infatti determinare la necessità di:

  • ristampare le etichette
  • eseguire più scansioni con il lettore compromettendo l’efficienza del processo
  • inserire i dati manualmente
  • pagare sanzioni per aver rallentato i processi logistici
  • In alcuni casi può comportare la restituzione dei prodotti che hanno un barcode illeggibile.

Quindi quando si implementa un sistema automatico di lettura tramite la scansione dei codici a barre è fondamentale stampare codici a barre ben strutturati e perfettamente leggibili.

Come essere certi della bontà di un codice a barre? Con un verificatore di codice a barre

I verificatori di codici a barre  sono degli strumenti che garantiscono la leggibilità e la qualità di un codice a barre o di un codice bidimensionale in conformità con standard di stampa  stabiliti da organismi internazionali.

Quindi un codice a barre VERIFICATO garantisce una perfetta leggibilità e la massima accuratezza in tutta la catena di acquisizione automatica dei dati, a prescindere dal tipo di lettore che verrà utilizzato.

Quando è necessaria la verifica di un codice a barre?

La verifica è un aspetto importante per tutte le aziende ed attività che stampano codici a barre.

L’utilizzo dei verificatori è particolarmente indicato per le aziende che vendono all’estero dove vengono adottati requisiti molto rigidi per la qualità e la leggibilità dei codici a barre.

Se stampi moltissime etichette o confezioni con codice a barre su articoli che entrano nella distribuzione, devi eseguire la verifica subito dopo la stampa, prima di applicare l’etichetta o comunque prima che il tuo articolo raggiunga la postazione di lettura.

In altre parole, devi verificare il codice prima che venga letto dal lettore barcode.

Un verificatore fornisce un rapporto che certifica la conformità dei codici a barre con i requisiti pubblicati dagli organismi di standardizzazione.

È possibile utilizzare un lettore di codice a barre per verificare un codice?

Per verificare la qualità di codici a barre che devono soddisfare standard di qualità pubblicati da organismi di standardizzazione occorre impiegare un sistema dotato di un’ottica di altissimo livello e di un sistema di illuminazione in grado di produrre un’immagine priva di distorsione.

Verificatore di codice a barre Axicon -6025
http://www.acsistemisrl.com/verificatori-di-codici-a-barre.html

Quindi, mentre un lettore ci dirà che un determinato codice verrà  letto da quel lettore specifico, un verificatore certificherà che quel codice verrà letto da qualsiasi lettore e, se così non fosse, il problema è attribuibile allo scanner di codici a barre.

La verifica dei codici a barre è il processo che classifica i codici a barre in base a parametri di qualità definiti da norme di settore sviluppate da organizzazioni internazionali quali ANSI/ISO e gruppi industriali quali GS1 e HIBCC.

Un verificatore di codici a barre assegna un livello complessivo a un codice in base alla misurazione di diversi parametri qualitativi.

Vengono valutati molteplici  fattori  che influenzano le capacità dei lettori di codici a barre di identificare e decodificare un codice: dimensione , forma, posizionamento, formattazione dei dati, riflettanza minima, contrasto dei simboli, quite zone e molti altri.

Vari settori hanno la propria serie di standard applicativi, come militare, medico, autotrasporti, vendita al dettaglio, ecc.

La verifica del codice a barre è il processo di classificazione della qualità del codice e certifica che il codice prodotto sarà accettato ovunque, da qualsiasi lettore.

È l’unico modo per assegnare formalmente un voto a un codice a barre, nonché il modo più affidabile per diagnosticare e correggere eventuali errori di codifica e  di stampa.

PERCHE’ UN VERIFICATORE È DIFFERENTE DA UN LETTORE?

Se devi certificare la qualità di un codice a barre ti occorre un verificatore.

Mentre un lettore di codici a barre è progettato specificamente per leggere i codici, un verificatore di codici a barre:

  • assicura che i dati siano formattati correttamente
  • conferma che i codici a barre possono essere letti da tutti gli scanner
  • individua i motivi per cui un codice a barre non viene scansionato
  • stampa rapporti che elencano i gradi dei codici a barre per certificare che soddisfino gli standard del settore specifico

I verificatori di codici a barre forniscono una misura superiore della leggibilità dei codici perché normalizzano la gamma di prestazioni tra vari tipi di lettori.

COME VERIFICARE UN CODICE A BARRE

Per verificare e certificare la qualità di un codice ti occorre un verificatore.

Le case costruttrici offrono un’ampia gamma di modelli, da quelli più piccoli e manuali a strumenti da installare in linea per la verifica automatica .

Verificatori per codici lineari o per codici 2D.

Se stampi etichette con codice a barre puoi optare per una stampante con verificatore integrato come l’Honeywell PX940.

La famiglia PX940 di stampanti industriali ad alte prestazioni con tecnologia di verifica dell’etichetta integrata garantisce stampe di codici a barre privi di difetti e sempre precisi al 100%.

Infatti, il verificatore completamente integrato, consente la verifica di codici  sia 1D che 2D.

Le etichette scadenti che non soddisfano una soglia stabilita vengono annullate e ristampate.

Guarda il funzionamento della PX940

CONCLUSIONI

Leggere un codice a barre non equivale a verificare che un codice a barre sia accurato e di alta qualità.

Anche se alcune persone acquistano lettori allo scopo di eseguire controlli di integrità del codice, asserire  che se lo scanner legge allora si ha buon codice è un’assunzione falsa.

Il fatto che un lettore di codici a barre sia in grado di decodificare un codice non fornisce alcuna indicazione sulla qualità del codice: una persona può utilizzare un lettore di codici a barre con algoritmi di decodifica avanzati in grado di estrarre in modo affidabile i dati da un codice danneggiato.

Tuttavia, questo stesso codice potrebbe non essere leggibile da un altro lettore.

Se vuoi approfondire l’argomento, se hai bisogno di un verificatore di codice a barre puoi contattarci ai nostri riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

06.51848187

cristina@acsistemisrl.com

www.acsistemisrl.com


Ultimi articoli

  • APPLICATORE DI ETICHETTE AP362: IL CALCOLO CORRETTO PER APPLICARE LE ETICHETTE FRONTE-RETRO ALLA DISTANZA GIUSTA
    L’AP362 è un applicatore semi-automatico di etichette da tavolo con il quale puoi applicare un’unica etichetta sul tuo contenitore oppure due etichette, una sul fronte e una sul retro. Utilizzando il pannello di controllo dell’applicatore puoi regolare la distanza tra le 2 etichette. Infatti, nella memoria del dispositivo possono essere memorizzate fino a 9 distanze differenti dalla posizione F1 alla F9 La posizione F0 rappresenta la modalità di applicazione di una singola etichetta. ATTENZIONE L’etichetta del fronte e del retro devono essere posizionate sulla stessa bobina di etichette Per applicare 2 etichette sullo stesso contenitore ad una specifica distanza puoi seguire la procedura descritta nei successivi passaggi Premere il pulsante MODE una volta per visualizzare la posizione corrente di memoria In modalità memoria, premere ripetutamente il tasto RECALL/RESET per passare nelle varie posizioni di memoria da F1 a F9 La posizione di memoria desiderata sarà visualizzata per 2 secondi, seguita per 8 secondi dal valore corrente impostato in quella posizione di memoria. Durante questi 8 secondi premere il pulsante + oppure – per regolare il valore della distanza da impostare tra le 2 etichette Una volta che avete impostato il valore verrà visualizzato per 8 secondi e poi memorizzato nella memoria dell’AP362 ATTENZIONE Il valore visualizzato è in pollici. I valori accettati sono compresi nell’intervallo 0,01-9,99 pollici che in millimetri corrisponde all’intervallo 0,25- 253,7 mm A questo punto basta premere il pedale per applicare entrambe le etichette
  • MARCATORE A GETTO DI INCHIOSTRO PORTATILE: QUALE SCEGLIERE?
    Molte aziende hanno la necessità di effettuare una marcatura manuale sui loro prodotti. Quando si devono gestire piccoli lotti un marcatore portatile offre la giusta versatilità operativa. Tra i modelli da noi più venduti abbiamo dispositivi di marcatura con impugnatura a pistola e dispositivi con impugnatura a manico. Per individuare il modello idoneo alla propria applicazione bisogna analizzare la forma dei vari oggetti su cui marcare e la dimensione delle stampe che ci occorrono. Entriamo nei dettagli.
  • MODELLI DA STAMPARE DI ETICHETTE PER CONFETTURE
    Una confettura artigianale deve essere riconoscibile sullo scaffale. Una piccola produzione che desidera differenziarsi dalla concorrenza può farlo scegliendo etichette in carta pregiata, un design originale e in controtendenza rispetto ai prototipi delle grandi produzioni. Vorresti cominciare ad etichettare la tua produzione tipica con etichette in bobina professionali e facili da stampare? Abbiamo creato uno shop dedicato alla grafica, dove puoi trovare dei modelli di etichetta che sono completamente personalizzabili.
  • QUALI INFORMAZIONI CONTIENE IL CODICE A BARRE? FACCIAMO UN PO’ DI CHIAREZZA
    Un codice a barre, composto da una sequenza di barre e spazi, è una rappresentazione simbolica di numeri e caratteri interpretabile da un lettore ottico. Il codice a barre di un prodotto solitamente non ti dice né il prezzo, né la descrizione dell’articolo, ma è un codice univoco formato da una serie di caratteri (numeri e/o lettere) associato allo specifico prodotto attraverso il quale potrai cercare nel tuo database tutte le caratteristiche corrispondenti a quella sequenza di numeri. Quindi, ad esempio, i prodotti che trovi al supermercato dotati di codice a barre quando vengono letti alla barriera casse riportano sullo scontrino la descrizione ed il prezzo perché il codice a barre letto dallo scanner viene elaborato da un software che associa a quella determinata sequenza numerica (l’EAN 13 o l’EAN 8) le caratteristiche di quello specifico articolo. Devi pensare che la lettura del codice deve identificare in modo univoco ogni singolo articolo e le caratteristiche del prodotto vengono associate alla stringa numerica attraverso un software.
  • PREVENTIVO ETICHETTE: COME CALCOLARLO CORRETTAMENTE
    In questo articolo vediamo quali elementi tenere in considerazione nella richiesta di un preventivo e perché effettuare un acquisto di etichette online, senza un’adeguata pre-analisi, possa indurre in errore. Le etichette adesive si usano in tantissime applicazioni: spedizioni, confezionamento di cibi e bevande, produzione, tracciamento di semi-lavorati, cespiti, archivi, analisi cliniche e molto altro ancora. Ogni applicazione richiede un’etichetta particolare in un determinato materiale, con uno specifico adesivo, idonea alla propria tecnologia di stampa e nelle dimensioni occorrenti.
  • STAMPANTI DI ETICHETTE A COLORI PROFESSIONALI: SAI SCEGLIERE IL MODELLO GIUSTO?
    In questo articolo parliamo di stampanti a getto d’inchiostro che stampano etichette confezionate in bobina. Il mercato offre una varietà di modelli di stampanti ma è molto rischioso effettuare un acquisto online senza una consulenza professionale che analizzi i vari aspetti tecnici. Prima di vendere una stampante, analizziamo le esigenze del cliente ponendogli una serie di domande mirate…