COME SCEGLIERE IL PALMARE GIUSTO PER IL TUO MAGAZZINO: 5 CARATTERISTICHE CHE DEVI ANALIZZARE

I terminali portatili sono uno strumento indispensabile se devi gestire il magazzino della tua attività in mobilità.

Carico e scarico di magazzino, inventario e controllo merci, supporto tecnico  e attività presso i clienti se eseguiti con un palmare dotato di lettore di codice a barre sono procedure più veloci e  soprattutto prive di errori.

Tuttavia, scegliere il palmare che abbia le caratteristiche adatte al tuo lavoro non è una selezione banale, considerata la vasta gamma di modelli offerti dal mercato.

Analizziamo quali sono le caratteristiche principali che devi esaminare per scegliere il modello giusto.

L’acquisto di un palmare richiede la determinazione dei tuoi requisiti specifici: esistono centinaia di modelli e soprattutto ogni modello è disponibile in differenti configurazioni e con una dotazione di accessori che non puoi trascurare nella tua selezione.

1 – SISTEMA OPERATIVO DEL PALMARE

Non puoi acquistare un palmare trascurando il sistema operativo che ti occorre.

Il palmare portatile che scegli lo utilizzerai con un software.

Spesso chi acquista un terminale non considera questo aspetto che rappresenta uno dei fattori primari.

Il palmare deve essere utilizzato con un software, altrimenti è come se comprassi un computer senza programmi, quindi  la scelta del sistema operativo è determinante affinché la tua applicazione software possa essere eseguita senza problemi.

Se non sei a conoscenza delle caratteristiche software idonee devi rivolgerti al tuo fornitore di software e farti indicare che tipo di sistema operativo occorre per l’applicazione che utilizzerai sul terminale portatile.

Windows da tempo ha annunciato la fine degli aggiornamenti e del supporto per i sistemi operativi Windows CE e Mobile

Attualmente il sistema operativo più diffuso sui terminali portatili è Android, ma non tutti sono disponibili con la versione più recente e quindi questo è un punto  che devi verificare con attenzione.

2 – FATTORE DI FORMA

Per la tua attività preferisci un terminale compatto, con un fattore di forma come quello di uno smartphone oppure un terminale più grande, con tastiera, con un’impugnatura a pistola che ti faciliti la scansione dei prodotti?

Nella scelta del palmare il fattore decisivo è l’operatività.

Se utilizzi il palmare in un magazzino impegnativo, hai una scansione continua  e veloce di centinaia di prodotti  e devi digitare frequentemente dati e informazioni la scelta ideale è un palmare robusto, dotato di tastiera e pistol grip (impugnatura a manico) che renderà le tue operazioni più veloci e produttive.

Se fai assistenza tecnica o utilizzi il palmare per attività presso i clienti allora un terminale compatto, leggero, con dimensioni e  forma paragonabili a quelle di uno smartphone robusto sarà più indicato.

Se invece svolgi un’attività intensa e hai bisogno di scansionare velocemente articoli, ma hai bisogno di lavorare  a mani libere allora puoi orientarti verso un palmare indossabile sul braccio o una soluzione composta da palmare e lettore indossabile sul guanto o ad anello che ti consente di lavorare in piena libertà di movimento e avere entrambe le mani libere.

Se invece lavori su un mezzo industriale, come un muletto, allora puoi optare per un palmare o un tablet veicolare fissato sul mezzo al quale puoi collegare un lettore di codice a barre wireless a pistola oppure un lettore indossabile per scansionare il codice dei prodotti

Come vedi le soluzioni sono tante e vanno costruite sulle tue specifiche necessità.

Aprire una pagina web su una carrellata di palmari non solo non aiuterà la tua scelta, ma potrebbe condurti verso un dispositivo inutilizzabile per la tua attività

 3 – CHE TIPO DI CONNESSIONE UTILILIZZERAI?

Le connessioni disponibili sono molteplici a te quale occorre?

WiFi, connessione dati , Bluetooth, GPS and NFC.

Ci sono modelli che implementano tutte le connessioni disponibili oppure modelli in cui il tipo di connessione fa parte della configurazione scelta.

Anche questo è un aspetto che devi analizzare e devi commisurare ai requisiti della tua applicazione.

Scegliere un palmare che implementi tutte le tipologie di connessione non è una scelta giusta, devi scegliere la giusta configurazione.

4 – CHE TIPO DI GRUPPO OTTICO TI OCCORRE?

I costruttori più importanti implementano diversi gruppi ottici per leggere il codice a barre.

Le esigenze di lettura di un codice a barre sono molteplici ed è fondamentale scegliere un palmare che integri un gruppo ottico specifico in funzione dei codici che dovrai leggere.

Selezionare il corretto gruppo ottico per le proprie esigenze di lettura è essenziale per velocizzare l’operazione di acquisizione automatica del codice: un lettore di codice a barre è efficace se legge tutto al primo colpo!!!

palmare per il magazzino con tastiera e lettore di codice a barre

Quindi le domande per la scelta idonea sono:

  • Quali codici devi leggere? Leggi codici monodimensionali o anche codici 2D tipo il QR Code o il Data Matrix?
  • Devi leggere da vicino oppure a grande distanza su scaffalature alte?
  • I codici a barre che densità hanno?

Le tre opzioni focali principali sono: HD = alta densità, SR = ottica standard e ER = ottica estesa.

Ci sono anche ottiche con autofocus per letture sia a distanza ravvicinata che da diversi metri.

Ognuna di esse ha delle caratteristiche precise di scansione e scegliere quella giusta è un requisito imprescindibile per migliorare la produttività e la velocità, specialmente in presenza di codici piccoli, molte densi o per letture a grande distanza.

Come vedi le alternative sono molte e se non ti affidi a chi ha la competenza tecnica necessaria a guidarti nella scelta rischi di acquistare un terminale improduttivo per la tua attività.

5 – QUALI ACCESSORI TI OCCORRONO PER LAVORARE COMODAMENTE?

Caricabatterie, cavi di comunicazione, custodie e altri accessori per un eventuale fissaggio su un veicolo o per il trasporto ti aiutano a personalizzare il tuo terminale portatile per ottenere la massima efficienza e praticità.
Quando si acquista un terminale da magazzino è quindi importante valutare la gamma di accessori disponibili per estendere le capacità del terminale permettendone l’utilizzo in molteplici condizioni operative.
La selezione degli accessori non deve essere trascurata, perché oltre ad avere un aspetto funzionale e operativo, ha un peso economico non trascurabile.
La gamma di accessori disponibili dipende dal modello e della marca del terminale.

CONCLUSIONI

Esiste una sola conclusione sulla scelta del terminale giusto per la tua azienda: non puoi scegliere da solo.

In questo articolo abbiamo valutato solamente 5 fattori, ma ne esistono molti altri che determinato una scelta adeguata alle tue necessità.

Contattaci ti aiutiamo noi!!!

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

06.51848187

www.acsistemisrl.com


Articoli recenti