Etichette per cespiti: quale materiale utilizzare per una tracciabilità durevole nel tempo

Le etichette per inventari vengono applicate su mobili, computer, strumenti informatici, arredi e attrezzature varie per identificare e tracciare il cespite.

etichette per cespiti

Il materiale utilizzato per la realizzazione dell’etichetta deve garantire la permanenza dell’aderenza sul prodotto e la qualità di stampa deve essere preservata per lunghi periodi di tempo anche se sottoposta a condizioni climatiche avverse o all’azione di materiali deterioranti.

La scelta del materiale adatto e della metodologia di stampa è fondamentale per garantire una soluzione di etichettatura permanente e di qualità invariata negli anni.

Le caratteristiche principali da valutare nella scelta del materiale sono:

  • Tipo di superficie su cui devono essere applicate le etichette: liscia, rugosa, sabbiata, a buccia d’arancia
  • Geometria della superficie: piana, curva, irregolare
  • Esposizione: interna o esterna quindi soggetta a condizioni climatiche severe (sole, pioggia, umidità).

Un materiale estremamente versatile, adattabile a qualsiasi superficie di applicazione, particolarmente indicato per le applicazioni più critiche è lo Scotchcal della 3M.

È una pellicola vinilica fusa autoadesiva che sovrastampata a trasferimento termico è ideale per applicazioni in cui siano richieste performance elevate.

Questa tecnologia permette di ottenere sia un’eccellente densità di stampa che uniformità di potere coprente e consente la realizzazione di codici sia alfanumerici che a barre di ottima qualità anche su lunghi periodi di tempo.

video-icon


Guarda il video: Etichette per inventario cespiti


 

La qualità di stampa dipende dal nastro utilizzato per il trasferimento termico.

La stampa con ribbon resina garantisce un’ottima qualità di stampa e la leggibilità del codice a barre invariata nel tempo.

Le etichette realizzate con materiale 3M Scotchcal sono resistenti all’invecchiamento, all’esposizione esterna, ai raggi UV, all’acqua e sono dimensionalmente stabili.

3698e cespiti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Offrono un’ottima resistenza a sostanze chimiche aggressive e ai solventi e una temperatura di esercizio con un range molto esteso da -60°C a + 150°C a breve termine, -60°C a + 95°C a lungo termine

Lo speciale adesivo acrilico modificato è progettato in modo da aderire perfettamente alle superfici di difficile adesione, offre un elevato tack iniziale ed ottima adesione su quasi tutti i substrati, incluse superfici rugose o curve, su molte plastiche a bassa energia superficiale (polietilene e polipropilene) e oggetti con piccoli diametri.

Per superfici lisce e piane un altro ottimo materiale frequentemente utilizzato per effettuare gli inventari è il poliestere, in colore sia bianco che argento. Comunemente indicato come PET questo materiale è caratterizzato da una buona resistenza alle alte temperature, all’acqua e a molti agenti chimici e all’applicazione in ambiente esterno.

Offre ottime prestazioni in un range di temperatura molto esteso, che va da -40°C a + 150°C.

pet argento

Esistono altri materiali sintetici per la raccolta cespiti, ma questi sono i materiali più indicati che garantiscono

  • durata nel tempo
  • stampa indelebile e resistente all’abrasione e ai più comuni detergenti
  • escursioni termiche ed esposizione alle condizioni climatiche

 

Ing. Cristina Urbisaglia

Hai domande?  Scrivimi una mail cristina@acsistemisrl.com

Telefono 06.55302591

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Devi fare un inventario dei beni aziendali?

chiamaci ti aiutiamo a scegliere la soluzione giusta

Telefono 06.55302591

mail info@acsistemisrl.com


Non hai tempo o possibilità per stampare le etichette?

Le stampiamo noi come vuoi tu: con dati fissi e variabili, a numerazione progressiva, con codice a barre, testo e grafica…approfitta del nostro servizio di stampa


Potrebbe interessarti

Etichette per ogni applicazione

Etichette di sicurezza e antimanomissione

Un commento su “Etichette per cespiti: quale materiale utilizzare per una tracciabilità durevole nel tempo”

I commenti sono chiusi.