6 suggerimenti per acquistare la tua stampante di codici a barre

Con l’enorme numero di modelli presenti sul mercato, scegliere una stampante di codici a barre per la tua attività può essere un’impresa non semplice.  

Fortunatamente, è facile trovare il modello giusto se si eseguono i passaggi per determinare le proprie esigenze.

stampanti a trasferimento termico e termiche Zebra

Questi suggerimenti ti aiuteranno a restringere le tue scelte e semplificare il processo di acquisto.

1. Decidere il modello di stampante di codici a barre

Le stampanti di codici a barre possono essere classificate in tre categorie principali

  • Desktop
  • Industriali
  • Portatili

L’opzione migliore per te dipenderà dal volume di stampa medio, dai requisiti di mobilità e dal tipo di stampa che devi generare.

Stampanti Desktop

Le stampanti desktop di codici a barre sono in grado di stampare da poche decine fino a circa 500 etichette al giorno, e quindi sono lo strumento ideale per uffici, negozi e piccoli magazzini.

stampante Zebra ZD420 desktop

Stampanti Industriali

Con una capacità di stampa superiore rispetto alla classe desktop, le stampanti industriali possono produrre migliaia di etichette al giorno, in funzione del modello.

Ci sono stampanti da 4,6 e 8 pollici: la larghezza dell’etichetta che devi stampare determina il modello adatto alle tue esigenze.

Intermec PM43 stampante di etichette industriale

I modelli industriali sono idonei per ambienti impegnativi che devono gestire elevati volumi di stampa come le aziende di produzione, i centri di distribuzione e i grandi rivenditori.

Stampanti Portatili

Le stampanti portatili non richiedono alcuna connessione fisica al computer e sono ideali per le attività che richiedono mobilità o per stampare  nel luogo di applicazione dell’etichetta.

stampante portatile per etichette

Le larghezze di stampa sono da 2, 3 o 4 pollici.


Approfondisci

2. Comprendere i diversi metodi di stampa

Le stampanti di codici a barre sono ulteriormente divise per il metodo di stampa che utilizzano: a trasferimento termico oppure termico diretto.

Comprendere la differenza tra le due tecnologie è essenziale quando si sceglie la stampante in quanto influisce su tutto, dalla longevità dell’etichetta al materiale su cui è possibile stampare i codici a barre.

Metodo termico diretto

Nelle stampanti termiche dirette, il calore proveniente dalla testina di stampa crea l’immagine sulle etichette. Questi modelli presentano numerosi vantaggi, tra cui la semplicità di utilizzo, l’assenza di un nastro di stampa e la capacità di produrre codici a barre nitidi e perfettamente scansionabili da un lettore.

Tuttavia, poiché è necessario utilizzare etichette in materiale termico, le stampanti termiche dirette sono adatte solo per etichette con un ciclo di vita breve.

Trasferimento termico

ribbon per il trasferimento termico

La stampa a trasferimento termico utilizza il calore della testina per riscaldare un nastro inchiostrato, comunemente chiamato ribbon, per produrre stampe di lunga durata su un’ampia varietà di materiali.

I codici a barre generati con tecnologia a trasferimento termico possono durare anni e produrre stampe indelebili e resistenti se utilizzate con materiali di consumo idonei.

Le stampanti a trasferimento termico sono più costose dei corrispondenti modelli termici diretti, è quindi opportuno scegliere questa opzione solo se richiesta dai propri requisiti di stampa.


Approfondisci

3. Connettività

Devi anche decidere in che modo desideri che la tua stampante di codici a barre comunichi con il computer. Tutte le stampanti dispongono di connettività USB ma molti modelli sono opzionalmente dotate di Ethernet, Bluetooth o WiFi, che consentono a qualsiasi dispositivo della rete di connettersi alla stampante.

Naturalmente le opzioni di connessione aggiuntive hanno un costo non trascurabile.

4. Decidi una risoluzione di stampa

La risoluzione di stampa è il numero di punti per pollice (dpi) che la testina di stampa è in grado di produrre.

Maggiore è la risoluzione, più nitida sarà la qualità dei codici a barre.

Printhead
Printhead

Per la maggior parte delle applicazioni la risoluzione di 203 dpi è sufficiente, ma se devi stampare codici ad alta densità o codici 2D molto piccoli oppure elementi grafici allora devi prendere in considerazione risoluzioni più alte


Approfondisci

5. Valuta se hai bisogno di componenti aggiuntivi

Prima di completare la selezione, dovresti sempre considerare quali componenti aggiuntivi potrebbero essere preziosi per la stampa di codici a barre nella tua azienda.

Le opzioni aggiuntive comuni includono taglierina, spellicolatore, riavvolgitore, codificatore RFID.

taglierina per stampanti termiche

Inoltre, non trascurare l’analisi del materiale di consumo idoneo alla tua applicazione.

Una soluzione di stampa vincente, senza problemi, dipenderà anche dalla scelta di etichette e nastri di stampa.

6. Acquista da rivenditori di codici a barre autorizzati

Infine, dovresti considerare da chi stai acquistando la tua stampante di codici a barre.

I rivenditori di codici a barre autorizzati sono sempre il percorso migliore. Hanno le conoscenze, l’esperienza, il servizio, la garanzia di figure professionali e competenti che possono consigliarti la soluzione migliore per le tue esigenze.

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com