Marcatura diretta su acciaio e materiali metallici: sistemi a micropercussione

Facebookgoogle_plus

La marcatura di componenti in acciaio o altre lege metalliche nel settore automotive, aeronautico, siderurgico può essere eseguita in modo permanente con i marcatori a micropercussione.

marcatura a micropercussione

Un marcatore a micropecussione è un dispositivo che consente di incidere un simbolo, una stringa alfanumerica, un codice Datamatrix direttamente sulla superficie del prodotto per fornire la tracciabilità e l’identificazione del componente per tutto il suo ciclo di vita.

Esempi di componenti marcati a micropercussione sono:

  • parti del motore
  • telaio dei veicoli
  • cerchioni delle ruote
  • tubi
  • catene
  • sensori e qualsiasi altro prodotto in metallo o plastica che necessiti di una tracciabilità e identificazione perenne

COME FUNZIONA

Il principio della micropercussione si basa su un punzone appuntito che vibra ad alta frequenza incidendo la superficie del materiale con una successione di micro-punti che creano stringhe di caratteri, simboli, loghi o codici Datamatrix

marcatore micropercussione

L’incisione prodotta da un sistema a micropercussione è permanente: condizioni atmosferiche avverse, contaminanti, alte temperature, olio, detergenti aggressivi non danneggiano la marcatura

SETTORI DI IMPIEGO

La tecnologia di marcatura a micropecussione è frequentemente impiegata nel settore automotive e aerospaziale, medicale e meccanico, nel settore delle macchine agricole, nella produzione e lavorazione dei matalli, nell’elettronica e in tutte quelle applicazioni in cui è richiesta una marcatura indelebile e permanente

SOLUZIONI DI MARCATURA A MICROPERCUSSIONE

I dispositivi di marcatura possono essere:

  • portatili
  • integrabili
  • da banco

I fattori da valutare per una scelta corretta sono:

  • numero di marcature nell’unità di tempo
  • tipo di materiale su cui deve essere effettuata la marcatura
  • forma e dimensioni del materiale
  • tipo e profondità della marcatura desiderata

I marcatori portatili sono idonei per applicazioni dove è richiesta mobilità o quando si devono marcare oggetti pesanti e ingombranti.

Sono dispositivi maneggevoli e leggeri, con dimensioni compatte per assicurare la portabilità e ridurre lo sforzo dell’operatore.

marcatore portatile a micropercussione p63c

Possono marcare qualsiasi materiale con un’incisione profonda e nitida.

Sono progettati per lavorare in completa autonomia, senza PC.

Possono funzionare senza fili con batteria ricaricabile o con alimentatore di rete

Spesso i sistemi portatili sono opzionalmente dotati di una colonna che consente di montare la testa del marcatore portatile su una stazione di lavoro autonoma.  Questa opzione permettere di trasformare i marcatori portatili in postazioni a colonna in grado di facilitare la marcatura di componenti di piccole dimensioni, targhette, ecc.

I sistemi di marcatura integrabili su linee di produzione rappresentano la soluzione ideale quando si devono marcare molti componenti a velocità elevata.

marcatura-micropercussione-integrabile

I marcatori integrabili sono provvisti di diverse porte di comunicazione per essere facilmente collegabili alle reti di produzione esistenti e progettati per seguire ritmi di produzione elevati e per lungo tempo.

I marcatori da banco

I sistemi di marcatura a micropercussione sono disponibili anche in versione di stazione di lavoro autonoma, con un controller indipendente. Questa soluzione è progettata soprattutto per eseguire un processo di marcatura secondario che opera a fianco della linea di produzione.

Solitamente un marcatore a colonna ha la flessibilità di marcare oggetti di forme e dimensioni diverse grazie alla quota z regolabile.

Ciascun prodotto è progettato per assicurare una solida affidabilità a lungo-termine e in qualunque ambiente di lavoro:sono dispositivi ad elevata potenza, con finestre di marcature di dimensioni diverse e si adattano a diverse forme e condizioni delle superfici da marcare, sia che siano piatte, concave, convesse, circolari o grezze.

marcatore a micropercussione a colonna

Inoltre, se il materiale da marcare è molto duro e resistente (fino a 62 HRC) o quando la marcatura deve essere realizzata prima di un trattamento della superficie (verniciatura, sabbiatura, galvanizzazione, ecc…) allora è importante selezionare un sistema di marcatura profonda, che esercita una forza maggiore grazie ad una struttura più robusta, sia a livello meccanico che elettronico. Sono macchine progettate per eseguire marcature precise e molto profonde.

 LETTURA DI UN CODICE MARCATO A MICROPERCUSSIONE

Per leggere un codice marcato direttamente occorre utilizzare un lettore DPM.

Le aziende leader dell’identificazione automatica come Zebra, Honeywell, Datalogic hanno progettato lettori industriali DPM dotati di sistemi di illuminazione flessibili e adattivi per decodificare i codici a barre più complessi e variabili in termini di dimensioni, qualità, metodo e superficie di marcatura.


Approfondisci 

Lettori DPM: leggere i codici a marcatura diretta

Se hai domande o desideri approfondire la soluzione contattaci

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito  www.acsistemisrl.com

Telefono 06.55302591

Facebookgoogle_plus