Archivi tag: Marcatore a getto d’inchiostro

6 soluzioni di marcatura manuale per data e lotto

Facebookgoogle_plus

Le soluzioni di marcatura manuale sono molteplici e molto utilizzate per le produzioni artigianali e per la marcatura di prodotti ingombranti o fuori linea.

La gamma di soluzioni disponibili copre qualsiasi esigenza applicativa:

  • marcatura di qualsiasi superficie, sia porosa (come carta, cartone e legno) che non porosa (vetro, metallo, plastica)
  • marcatura di superfici irregolari e con forme differenti
  • marcatura portatile, con dispositivi alimentati a batterie ricaricabili
  • stampa di data, lotto di produzione, codice a barre, testo, grafica, progressivi

Un dispositivo di marcatura va scelto in base a requisiti specifici che includono

  • il volume di stampa
  • materiale, forma e dimensione della superficie da marcare
  • area di stampa
  • processo operativo dell’azienda

Facciamo una panoramica delle diverse soluzioni disponibili e delle peculiarità offerte dai dispositivi di marcatura manuali e semi-automatici.

Soluzione 1: Timbro industriale CIR3520

Il timbro industriale è la soluzione più semplice e economica, ma efficace e veloce per piccole produzioni.

marcatore a timbro

La struttura è in metallo e la timbratura avviene tramite una base sulla quale vengono fissati i caratteri di stampa. L’area di stampa e l’altezza dei caratteri sono fissi.

Gli inchiostri a rapida essiccazione sono specifici per la stampigliatura sulle superfici non porose come vetro, metallo, plastica, superfici lucide.

Soluzione 2: Stampigliatrice grafica JetStamp

Il jetStamp è una soluzione di marcatura a getto d’inchiostro portatile, con funzionamento a batteria ricaricabile o alimentatore collegato alla rete elettrica.

È completamente programmabile tramite un software e può stampare data, lotto, testo, grafica e codici a barre. La stampigliatura viene creata sul PC e velocemente trasferita via USB al dispositivo.

Il JetStamp permette la memorizzazione fino a 4 layout diversi di stampa, che possono essere selezionati tramite una rotella in funzione delle esigenze di stampa

marcatore portatile a getto d'inchiostro jetstamp

Ha un’area massima di stampa di 65 mm x 12,7 mm, con risoluzione di 300 dpi.

Può marcare su qualsiasi superficie, sia assorbente che non assorbente come vetro, metallo, plastica.

È ideale per applicazioni dove viene richiesta una mobilità completa.

Il prodotto marca in modo nitido e preciso su una superficie uniforme, su superfici non regolari devono essere effettuati dei test di stampa

3° soluzione: JetMark

Il JetMark è un sistema integrato di marcatura semplicissimo da utilizzare che permette la stampa su molti tipi di materiali dalla carta alla plastica, PET, PP, PT, vetro, metallo ecc.

Gli inchiostri di ultima generazione offrono una tenuta adatta alla marcatura dei più svariati prodotti e materiali, porosi e non porosi.

marcatore semi-automatico data e lotto

La tecnologia utilizzata è quella ben nota HP con cartuccia che integra la testina di stampa, questo significa che ad ogni cambio di cartuccia si avrà la testina nuova eliminando così tutte le parti soggette ad usura.

Con il JetMark si possono stampare prodotti con varie forme, tondi, ovali, rettangolare, quadrati, e molto altro ancora.

La stazione di marcatura è fissa e per marcare si fa scorrere l’oggetto davanti la testina di stampa.

Il dispositivo è dotato di un software per Windows attraverso il quale si crea il layout di stampa e si configurano i parametri del marcatore.

Una volta creata l’impronta grafica sul PC, si trasferisce al marcatore attraverso una chiavetta USB.

L’altezza della stampa è regolabile in un range da 0 a 80 mm.

Può stampare date, lotti, orari, numeri progressivi, logo, barcode 1D e 2D, QRCode con un’altezza di stampa massima di 12,7 mm e lunghezza fino a 400 mm

È un dispositivo che velocizza le operazioni di marcatura manuale anche per volumi sostenuti.

Considerate le dimensioni contenute (200x214x250 mm) può essere utilizzato su una scrivania o un banco da lavoro

4° soluzione: marcatore JetH a pistola

Il JetH è un dispositivo di marcatura a getto d’inchiostro manuale con tecnologia HP per la marcatura di qualsiasi tipo di superficie.

marcatore manuale a pistola
marcatore manuale a pistola

Il marcatore ha un touch-screen per la creazione, la modifica ed il salvataggio di tutti i parametri di stampa a bordo macchina, quindi permette una totale indipendenza dal PC.

È dotato di un software per la creazione dell’impronta grafica, che viene trasferita al marcatore tramite chiavetta USB

 

È possibile stampare qualsiasi tipo di oggetto: codici a barre, caratteri alfanumerici, loghi, data/ora, data di scadenza, codice turno, contatore, codice lotto.

Questo dispositivo è indicato per superfici di marcatura estese, in quanto richiede lo scorrimento attraverso delle ruote sulla superficie.

L’altezza massima della stringa di stampa è di 12,7 mm.

È un dispositivo frequentemente utilizzato per stampare il FIT OK sulle casse in legno

5° soluzione:M3Gun

Anche l’M3Gun è un marcatore manuale a pistola, che prevede lo scorrimento del marcatore sulla superficie attraverso delle ruote.

È dotato di display per consentirne l’utilizzo anche senza PC.

È un marcatore robusto ed ergonomico e con l’utilizzo di una dima è possibile marcare su qualsiasi superficie, anche irregolare

marcatore portatile M3Gun per tutte le superfici

Si utilizza su vetro, plastica, metallo, legno, carta e cartone.

Con l’M3Gun è possibile stampare testo, grafica, data, lotto, codici a barre, contatori.

La testina con tecnologia HP permette una stampa in un range da 1 mm fino a 12,7 mm.

marcatore con manico

Gli inchiostri a rapida essiccazione sono disponibili in diversi colori: nero, rosso, verde, giallo, bianco, blu.

La versatilità di questo marcatore consente la stampa su superfici di qualsiasi forma e materiale, assicurando la completa autonomia e mobilità del processo di marcatura

6° soluzione: DeskMark con mini-linea da tavolo

Il DeskMark è un marcatore semi-automatico dotato di nastro trasportatore motorizzato da scrivania, ideale per qualsiasi volume di produzione

marcatore data e lotto

Il marcatore può essere utilizzato per la stampa del lotto, della data scadenza o di produzione, codici a barre, loghi, testi e grafica.

Il processo di marcatura è completamente automatico e garantisce precisione e velocità di esecuzione, pur mantenendo l’immediatezza e la semplicità operativa di un dispositivo manuale

Inoltre il nastro trasportatore, lungo solamente 60 cm e largo 20 cm, consente la collocazione della stampa sempre nella stessa posizione, eliminando le imperfezioni dovute ad un’esecuzione manuale del processo di marcatura.

Il DeskMark può marcare su qualsiasi tipologia di superficie, sia porosa come carta e cartone che non porosa, come plastica, vetro e metallo grazie all’utilizzo di una gamma completa di inchiostri, base acqua, base solvente, pigmentati e colorati.

Il DeskMark è una soluzione di marcatura semplice da installare e permette una velocissima operatività lavorando tranquillamente su una scrivania o un tavolo da lavoro.

marcatore data e lotto da tavolo

La linea, sebbene di dimensioni contenute, consente la regolazione della larghezza e dell’altezza per poter marcare prodotti sia di piccole dimensioni, come barattoli e piccoli contenitori che oggetti di dimensioni più grandi come bottiglie e latte.

Come gli altri marcatori manuali e semi-automatici è dotato di un software per la creazione dell’impronta grafica e la regolazione dei parametri di marcatura.

Per scegliere un marcatore idoneo alle vostre esigenze sia applicative che economiche contattaci

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito  www.acsistemisrl.com


Approfondisci

Marcatore manuale semi-automatico per qualsiasi esigenza

Come scegliere un marcatore manuale per la stampa del lotto e data scadenza

Facebookgoogle_plus

Marcatore manuale semi-automatico per qualsiasi esigenza

Facebookgoogle_plus

In questo articolo vediamo quali sono i passaggi per stampare data e lotto di scadenza con un marcatore semi-automatico.

La nostra soluzione di marcatura a getto d’inchiostro “Deskmark” rappresenta il dispositivo ideale per le applicazioni di marcatura manuale dove è richiesta un’elevata velocità e precisione di stampa.

Dove c’è la necessità di marcare lotti di produzione elevati ma non si ha una linea automatizzata, il DeskMark risolve con facilità ed immediatezza il problema di marcare in modo professionale diverse decine di oggetti in breve tempo.

marcatore semi-automatico per data e lotto

In questo tutorial analizziamo 3 semplici passaggi per implementare una stazione di marcatura performante e adattabile a qualsiasi tipologia di superficie, percorrendo l’intero processo di marcatura, dalle regolazioni del dispositivo fino alla creazione della stampa tramite il software.

1. Regolazione delle guide 

Posizionare l’oggetto sul nastro trasportatore e allentare la guida mobile tramite i due pomelli neri.

Stringere le guide fino a pochi millimetri di distanza dall’oggetto. Solitamente la larghezza del canale creato ha una dimensione di  1 o 2 mm maggiore rispetto alla larghezza dell’oggetto.

marcatore data e lotto

2. Regolazione dell’altezza di stampa

Rispetto al nastro trasportatore bisogna regolare l’altezza della stampa. L’altezza di stampa è compresa da 0 a 20 cm, quindi si adatta facilmente a qualsiasi forma e dimensione dell’ oggetto da marcare.

Per regolare l’altezza è sufficiente allentare con una chiave a brugola il fermo del supporto dell’asta e scegliere la posizione desiderata.

DeskMark marcatore manuale data e lotto

3. Creazione del layout di stampa

Utilizzando il software a corredo possiamo creare facilmente il messaggio di stampa desiderato inserendo testi fissi e variabili, data, contatori e codici a barre.

Possiamo trasferire queste informazione collegando il marcatore al PC tramite la porta Ethernet oppure salvarle su una chiavetta USB e successivamente copiarle nel dispositivo.

Come primo passo impostiamo 2 parametri:

  • posizione di stampa
  • risoluzione di stampa

Successivamente creiamo il layout di stampa utilizzando gli oggetti a disposizione e trasferiamo il messaggio al marcatore.

software marcatore

Stampa

Per procedere con la stampa e sufficiente posizionare gli oggetti da marcare all’inizio del nastro trasportatore facendoli scorrere automaticamente nelle guide. Il DeskMark stampa automaticamente le informazioni al passaggio dell’oggetto davanti la testa di stampa

Il DeskMark può marcare su qualsiasi tipologia di superficie, sia porosa come carta e cartone che non porosa, come plastica, vetro e metallo grazie all’utilizzo di una gamma completa di inchiostri, base acqua, base solvente, pigmentati e colorati.

Caratteristiche tecniche:

  • Marcatore a getto di inchiostro con tecnologia TIJ HP
  • Altezza di stampa: 12,7mm
  • Lunghezza di stampa: fino a 400mm
  • Risoluzione: Orizzontale 600 dpi, verticale 300dpi
  • Caratteri: font di Windows
  • Dati Variabili: data, ora, numeri di lotto, numeri progressivi
  • Codici Barre: 1D e 2D
  • Immagini: Loghi e immagini monocromatiche
  • Inchiostri: nero e colorati per superfici porose base acqua e non porose base solvente
  • Nastro trasportatore: Lunghezza 60 cm, larghezza 20 cm
  • Velocità nastro:10 /15 mt\min.
  • Sponde laterali regolabili
  • Tensione: 220 V ac 50/60Hz con alimentatore incluso
  • Software di gestione: software per la creazione del layout di stampa e parametrizzazione marcatore per Windows XP, 2K, WIn7, Win8, Win10.

Se vuoi approfondire la soluzione contattaci

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

06.55302591

http://www.acsistemisrl.com/marcatori.html


Approfondisci

DeskMark: marcatore semiautomatico da tavolo

 

Facebookgoogle_plus

Come scegliere un marcatore manuale per la stampa del lotto e data scadenza

Facebookgoogle_plus

In questo articolo analizziamo le differenti possibilità per la stampa del lotto e la data di scadenza di produzione con i marcatori manuali.

Il processo di marcatura manuale è orientato a tutte le medie e piccole aziende che non sono dotate di un sistema automatizzato di confezionamento tramite nastro trasportatore.


video-icon

 

Guarda il video: ” soluzioni di marcatura manuale

 


Soluzione n.1 – Timbro manuale saliscendi

I marcatori manuali a iniezione d’inchiostro sono la soluzione sicuramente più economica con caratteristiche industriali, sono semplici e rapidi da utilizzare.

Questo dispositivo è idoneo per la timbratura di un numero limitato di oggetti, perché l’esecuzione è completamente manuale.

marcatore a timbro
marcatore a timbro

La struttura è in metallo, la timbratura avviene tramite una base con autoclips per il fissaggio dei caratteri e logotipi, l’area di stampa e l’altezza dei caratteri sono fissi da 2 o 3 mm.

Possono essere utilizzate 2 tipologie di inchiostro, in funzione della superficie da marcare.

Gli inchiostri a rapida essiccazione sono specifici per la stampigliatura sulle superfici non porose come vetro, metallo, plastica, superfici lucide

Gli inchiostri base acqua sono idonei per la marcatura di superfici porose come carta e cartone

video-icon

 

Guarda il video Marcatura a timbro

 

Soluzione n. 2 –  Timbro a getto di inchiostro

La marcatrice grafica portatile a getto d’inchiostro può marcare su differenti superfici tra cui carta, cartone, plastica, legno cuoio, metallo e vetro.

timbro a getto d'inchiostro

La marcatura può essere effettuata anche su superfici leggermente curve e in verticale, con inchiostri normali oppure a rapida essiccazione.

Essendo un marcatore a getto di inchiostro grafico, può stampare oltre a data e lotto anche codici a barre, grafica e loghi.

L’area di stampa massima è 60 mm x 12,7 mm.

Come funziona

È sufficiente appoggiare il dispositivo sopra l’oggetto e tramite un pulsante si azione la funzione di stampa che permette lo scorrimento della testina sopra l’oggetto.

Il marcatore è efficiente per stampare su superfici di piccole dimensioni ed un utilizzo su lotti di produzione non elevati.

video-icon

 

Guarda il video

 


Soluzione n.3 – Marcatore a getto di inchiostro a scorrimento manuale tecnologia HP

Il marcatore a scorrimento manuale è un ottimo strumento utilizzabile anche per lavori molto intensi.

marcatore manuale a pistola
marcatore manuale a pistola

La stampa a getto d’inchiostro con tecnologia HP tiene bassi i costi di manutenzione del dispositivo, perché ad ogni cambio di cartuccia viene sostituita anche la testina di stampa.

Questo marcatore lavora completamente in mobilità ed autonomamente in quanto è alimentato da batterie ricaricabili di grande capacità con ciclo operativo di 6/8 ore.

È in grado di stampare su superfici piane, sia porose che non porose: carta, cartone, plastica, legno cuoio, metalli e vetro.

Può essere utilizzato per stampare data e lotto, ma anche codici a barre, caratteri, loghi, testi e contatori.

L’ altezza massima di stampa è 12,7mm, mentre la larghezza può arrivare fino a 400 mm.

Non necessita di PC in quanto possiede un touch-screen incorporato che permette all’operatore di creare, modificare e salvare messaggi e/o parametri di stampa.

È uno strumento idoneo per superfici piane ed ingombranti, la stampa avviene tramite lo scorrimento della testina sopra l’oggetto da marcare e per questo motivo si utilizza su superfici di grandi dimensione.


Potrebbe interessarti

Marcatori manuali: un’alternativa vincente per produzioni artigianali

Soluzione n.4 –  Marcatore a getto di inchiostro manuale semiautomatico

E’ una soluzione integrata di marcatura a getto di inchiostro completa di base in acciaio per lo scorrimento degli oggetti di fronte alla testina di stampa.

Il marcatore permette la stampa di codici a barre, caratteri, loghi, data/ora su molti tipi di materiali dalla carta alla plastica, PET, PP, PT.

marcatore semi-automatico data e lotto

La tecnologia di stampa utilizzata è HP con cartuccia che integra la testina di stampa, questo significa che ad ogni cambio di cartuccia si avrà la testina nuova eliminando così tutte le parti di usura e i costi di manutenzione.

Con questa soluzione si possono stampare prodotti con varie forme e dimensione.

L’ altezza massima di stampa di 12,7 mm.

La differenza operativa dalle precedenti soluzioni è che l’oggetto viene portato davanti il marcatore evitando di poggiare lo strumento sulla superficie da marcare.

video-icon

 

Guarda il video

 


Potrebbe interessarti

DeskMark: marcatore semiautomatico da tavolo

Conclusioni

Per scegliere la soluzione di marcatura manuale più adatta alle proprie esigenze operative è opportuno analizzare e valutare 5 aspetti peculiari:

1. Volume di marcatura. Quanti oggetti si devono marcare quotidianamente o per lotti di produzione?

Se la produzione è di centinaia di oggetti considerate che un timbro manuale non è la soluzione più efficiente perché richiede la sistemazione manuale dei caratteri.

  1. Tipologia di superficie da marcare. Superfici curve o irregolari devono essere marcate con dispositivi senza contatto
  2. Stringa da stampare. Alcuni marcatori consentono la stampa di loghi, testi, codici a barre, immagini. Diversamente strumenti come i timbri consentono la stampa solo di stringhe alfanumeriche (come lotto, data, lettere)
  3. Dimensione della stampa. Ogni dispositivo è caratterizzato da una dimensione minima e massima dell’area di stampa
  4. Numero di righe o quantità di informazioni da stampare

Se vuoi approfondire le nostre soluzioni contattaci

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

06.55302591

www.acsistemisrl.com

 

Facebookgoogle_plus

Come scegliere un marcatore a getto di inchiostro

Facebookgoogle_plus

La tracciabilità della produzione con le leggi vigenti è obbligatoria in quasi tutti i settori merceologici.

Marcatore
Marcatura su bottiglie in vetro

La tracciabilità del lotto e della data di scadenza in alcuni settori viene fatta con un marcatore a getto d’inchiostro

La scelta di una macchina con questa tecnologia non è semplice perché i costruttori di marcatori producono una vasta gamma di dispositivi con caratteristiche differenti.

Il marcatore è un investimento importante, risulta quindi fondamentale fare una analisi per individuare il prodotto adatto alle proprie esigenze.

Vediamo quali sono i requisiti fondamentali da valutare per scegliere il marcatore adatto alla propria applicazione.

Marcatore a getto d'inchiostro
Marcatore a getto d’inchiostro
  1. Che cosa si deve stampare? codici a barre loghi e\o testi?
  2. Stabilire l’altezza, la larghezza e numero di righe dell’area di stampa;
  3. Quale è la superficie da stampare: imballo secondario o materia prima?
  4. Tipologia del materiale da stampare (vetro, cartone, film, PVC, metallo, legno, pellicole flessibili, etc…);
  5. Tipologia della linea di produzione;
  6. Dimensioni della linea (larghezza);
  7. Linea a velocità costante o variabile?
  8. Velocità della linea;
  9. Dimensione dell’oggetto da marcare;
  10. Numero di pezzi al minuto;
  11. Distanza dei pacchi sulla linea trasportatrice;
  12. Caratteristiche ambientali del luogo d’installazione del marcatore: temperatura, umidità e polvere;
  13. Modalità di stampa del marcatore: stand -alone, PLC o PC?

A nostro avviso sono tassative le prove di marcatura prima dell’acquisto per testare la qualità e resistenza della stampa.

Puoi approfondire l’argomento sul nostro sito alla sezione marcatori:

http://www.acsistemisrl.com/marcatori.html

Per qualsiasi approfondimento potete contattarmi ai seguenti riferimenti

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

http://www.acsistemisrl.com/contatti.html

Facebookgoogle_plus