Archivi categoria: Stampanti di etichette industriali

Stampante Intermec PM43: cosa fare se si formano le grinze sul nastro di stampa

I ribbon per il trasferimento termico, a causa dello strato sottile di cui sono composti, sono soggetti ad arricciatura e alla formazione di pieghe che compromettono la qualità di stampa.

Grinze sul nastro di stampa
Grinze sul nastro di stampa

Le grinze sul ribbon creano la stampa di segni bianchi sull’etichetta quindi delle aree prive di stampa.

Se si riscontrano problemi di increspatura del nastro a trasferimento termico, possiamo provare ad eseguire 2 regolazioni

  1. Regolazione della barra di tensione del nastro
  2. Regolazione della pressione della testina di stampa

PROCEDURA DI REGOLAZIONE DELLA BARRA DI TENSIONE DEL NASTRO

1 Aprire il coperchio della stampante

2 Usare un cacciavite con punta a taglio larga per regolare la barra di tensione del nastro.

Girare in senso orario la vite della barra di tensione per diminuire la tensione

Girare in senso antiorario la vite della barra di tensione per aumentare la tensione

PM43 regolazione della barra di tensione del ribbon

PROCEDURA DI REGOLAZIONE DELLA PRESSIONE DELLA TESTINA DI STAMPA

1 Aprire il coperchio della stampante.

2 Usare un cacciavite con punta a taglio per regolare la vite che regola la pressione.

  • Girare la vite in senso orario per aumentare la pressione
  • Girare la vite in senso antiorario per diminuire la pressione
regolazione della pressione della testina di stampa PM43

3 Verificare e regolare di nuovo la pressione della testina di stampa se necessario.

Se hai bisogno di assistenza tecnica o di una stampante di etichette industriale contattaci

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su  cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Come configurare il driver della stampante Epson ColorWorks C3500

In questo articolo esaminiamo come configurare correttamente il driver della stampante di etichette a colori Epson 3500.

stampante di etichette a colori epson 3500

La corretta impostazione dei parametri di stampa nel driver ci permetterà di stampare senza errori da qualsiasi programma di stampa.

Per accedere al driver andiamo sotto la cartella Dispositivi e stampanti.

selezione stampante di etichette a colori

Fare clic con il pulsante destro del mouse su EPSON TM-C3500, e selezionare

Preferenze stampa.

Viene visualizzato il driver di stampa, e nella sezione Current setting trovate le impostazioni di stampa correnti.

I valori principali che devono essere correttamente impostati sono:

  • Tipo di materiale
  • Qualità di stampa
  • Larghezza di stampa
  • Lunghezza di stampa
  • Formato del materiale di consumo (etichetta con spazi, carta a modulo continuo, ecc.)
  • Impostazioni dopo la stampa

Tutti questi parametri dovranno essere settati nella Scheda General del driver

driver epson 3500

Nella scheda Options impostiamo

  • l’orientamento di stampa
  • il numero di copie
  • la posizione di stampa

definizione etichetta

Per comodità operativa quando si utilizza una tipologia specifica di supporto conviene memorizzare le caratteristiche del materiale di consumo, in modo da evitare di impostare i valori di stampa ogni volta.

Ipotizziamo di dover stampare un’etichetta in carta opaca, con larghezza 100 e altezza 50 mm, confezionata in rotoli con uno spazio di separazione tra un’etichetta e l’altra (spazio).

Sulla base di questo esempio andiamo ad impostare i vari parametri del driver di stampa.

Come primo passo registriamo la definizione di questa tipo di etichetta:

cliccando su Media Definition. si apre la maschera Media Definition e selezioniamo il pulsante New

Nuovo formato etichetta

Nella maschera New configuriamo i seguenti parametri:

  • Media Name: è il nome che assegniamo a questa specifica tipologia di etichetta.

Consiglio: se utilizzate diversi formati di etichette è molto pratico l’uso di una sigla che richiami le dimensioni

  • Media Width: larghezza dell’etichetta in millimetri
  • Media Lenght: altezza dell’etichetta in millimetri
  • Media Form: selezionare il tipo di supporto dal menù a tendina (etichetta con spazi, con segni neri sul retro, oppure supporti continui)
  • Media Coating Type: selezionare il materiale (carta opaca, lucida, braccialetto)
  • Print Quality: selezionare la qualità della stampa, fra i profili disponibili dal menù.
  • Setting for Paper Handling After Print: in questo campo selezionare la modalità di gestione della carta dopo la stampa. Ci sono 6 opzioni disponibili 3 per il taglio e 3 senza taglio.

La stampante è dotata di taglierina automatica, che può essere utilizzata quando si stampano rotoli di carta continua. Il taglio può essere programmato per essere eseguito dopo ogni pagina stampata, a fine stampa o dopo un numero determinato di stampe.

Dal driver possono esser effettuate regolazioni avanzate sul colore, sui sensori della stampante, sulla posizione di inizio stampa, sulla testina di stampa.

Sempre nel driver della Epson 3500 sono disponibili utilità software per il controllo, la pulizia e la manutenzione della stampante

Se vi occorre aiuto o desiderate approfondire l’argomento contattaci ai nostri riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

 

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com

06.55302591


Approfondisci

Stampante di etichette a colori Epson 3500: veloce e conveniente

Ti occorre una stampante di etichette industriale se…

Le stampanti di etichette industriali sono progettate per elevati volumi di stampa e costruite per resistere agli urti, alla polvere, all’umidità e agli ambienti difficili.

Utilizzare una stampante desktop in un ambiente esigente come una logistica, un magazzino o la produzione può comportare un’usura eccessiva e un degrado veloce delle prestazioni della stampante.

Una stampante di etichette industriale, tecnologicamente avanzata, costruita con criteri di robustezza e protezione elevati, è la soluzione più idonea per gli ambienti più esigenti.

Intermec PM43, PM43C

I vantaggi offerti dall’investimento di una stampante di classe industriale sono molteplici:

AFFIDABILITÀ‘ E ROBUSTEZZA

Le stampanti industriali sono progettate per elevati volumi di stampa e per ambienti difficili.

Sono dotate di una struttura in metallo robusta per consentire un’operatività prolungata nel tempo e offrono velocità di stampa molto elevate.

La maggior parte dei modelli ha un pannello di controllo con schermo LCD per consentire una immediata configurazione dei parametri senza l’uso del PC.

L’interfaccia utente con display minimizza la formazione del personale che utilizza la stampante perché offre procedure guidate per la configurazione e dà la possibilità di comprendere immediatamente l’eventuale stato di errore perché le notifiche vengono visualizzate sullo schermo.

Stampanti con cicli di lavoro di 8 ore o più devono avere una struttura meccanica solida capace di garantire un’operatività affidabile e prolungata nel tempo.

I componenti robusti, i telai in acciaio, rendono queste macchine adatte ad ambienti impegnativi: sono macchine progettate per durare e per resistere!!!

Industrial-Zebra-printer-105sl-plus-thermal-barcode-label-printer-can-keep-working-24-hours-ribbon-printer

ECCELLENTE QUALITÀ’ DI STAMPA

Le stampanti industriali possono stampare in alta qualità: sono disponibili con risoluzioni da 203 dpi fino a 600 dpi per la stampa di etichette molto piccole come quelle utilizzate nel settore elettronico, chimico e cosmetico.

La qualità e la scelta praticamente infinita di supporti disponibili (da carte specializzate a materiali sintetici altamente performanti in condizioni di temperatura estreme) garantiscono una stampa indelebile e resistente anche per applicazioni critiche dove la qualità e la durata della stampa è un requisito essenziale


Approfondisci

Stampanti industriali di etichette a confronto

ELEVATO VOLUME DI STAMPA

Le stampanti industriali sono progettate per volumi di stampa elevati.

Settori come quello automobilistico o farmaceutico utilizzano le stampanti a ciclo continuo, ogni minuto di ogni giorno. Il processo di etichettatura deve essere un’attività veloce: le stampanti industriali rappresentano una soluzione affidabile per tutti quegli ambienti dove non esiste un tempo di inattività. Velocità maggiori di 300 mm/sec assicurano un processo di stampa rapido e affidabile

MAGGIORE AUTONOMIA DI STAMPA

La capacità di alloggiare ribbon da 450 mt o da 600 mt e rotoli di etichette di ampio diametro limita il fermo macchina per la sostituzione dei supporti.

Ad esempio per stampare un’etichetta con formato 100×100 con una stampante desktop che utilizza nastri a trasferimento termico da 74 mt, ogni 700 etichette si dovrà sostituire il ribbon. Questo significa che per stampare ad esempio 10.000 etichette si dovrà fermare la stampante per ben 14 volte. Con una stampante industriale per stampare 10.000 etichette con un nastro da 450 mt saranno sufficienti poco più di 2 ribbon.

Analogo discorso per le etichette confezionate in rotolo: le stampanti industriali, a parità di formato di etichette, alloggiano rotoli con capienza doppia

ZT230 stampante di etichette

DIVERSE OPZIONI DI CONFIGURAZIONE DISPONIBILI

La disponibilità di diverse opzioni di connessione e di molteplici accessori come spellicolatore, taglierina, dispensatore, ribbon save, modulo RFID permette di configurare la stampante in funzione delle specifiche esigenze presenti ma anche future

 CONSIGLIO

È importante verificare che gli accessori disponibili possano essere installati dall’utente in un momento successivo all’acquisto. Un’architettura aperta, aggiornabile e modulare è un investimento che consente di stare al passo con la tecnologia.

Funzionalità aggiuntive come la connettività remota, la connessione Wi-Fi, il servizio di visibilità operativa basata su cloud e un’ampia gamma di applicazioni e utility consentono di soddisfare qualsiasi occorrenza operativa

FACILITA’ DI MANUTENZIONE

Il caricamento dei supporti come nastri di stampa ed etichette è facilmente accessibile dagli operatori garantendo una semplificazione operativa.

I costruttori più importanti come Zebra, Intermec, Toshiba, Datamax danno la possibilità di sostituire la testina di stampa e il rullo siliconato in tempi rapidi direttamente sulla postazione di utilizzo: in questo modo si evita di interrompere il funzionamento della stampante.

GESTIONE REMOTA DEL PARCO STAMPANTI

La gestione da remoto di un parco stampanti vasto oppure dislocato in sedi differenti aiuta certamente a ridurre i costi.

Cruscotti configurabili che rendono noto lo stato di ogni dispositivo semplificano la manutenzione e la supervisione.

Ing. Cristina Urbisaglia

Se hai domande scrivimi una mail

cristina@acsistemisrl.com

oppure CONTATTACI

06.55302591

www.acsistemisrl.com


Potrebbe interessarti

Come aumentare la produttività delle stampanti termiche e a trasferimento termico