Archivi categoria: stampanti di etichette a colori

Stampanti di etichette: differenze tra trasferimento termico getto d’inchiostro e laser

Facebookgoogle_plus

Un aspetto importante nell’esecuzione di un processo di stampa ben organizzato comprende la comprensione e quindi la corretta determinazione dei metodi che meglio si adattano alle esigenze dell’utente.

In questo articolo discuteremo le tre principali tecnologie per la stampa di etichette con codici a barre:

  • trasferimento termico
  • getto d’inchiostro
  • laser
Stampante Zebra ZT420

La selezione della tecnologia migliore per le proprie esigenze di stampa richiede la conoscenza delle caratteristiche di ciascuna tecnologia e la definizione del tipo di etichetta che dobbiamo stampare in termini di materiale, resistenza, utilizzo e dimensioni.

Stampanti di etichette a trasferimento termico

La metodologia a trasferimento termico utilizza il calore della testina di stampa per fondere un nastro inchiostrato, detto ribbon, che trasferisce l’inchiostro sul materiale da stampare (etichette, cartellini, film flessibili, materiale tessile).

Attraverso la tecnologia a trasferimento termico con la corretta combinazione del materiale di consumo si stampano etichette resistenti all’esposizione chimica, agli agenti atmosferici, all’acqua, all’attrito, alle temperature estreme.

Il costo totale di proprietà di una stampante a trasferimento termico solitamente è inferiore rispetto alle altre metodologie di stampa e quindi rappresenta una soluzione economica e facilmente implementabile per le organizzazioni che richiedono un solo colore ed elevati volumi di stampa.

La vasta gamma di materiali disponibili permettono di coprire qualsiasi esigenza applicativa.

stampanti a trasferimento termico

Le stampanti a trasferimento termico rappresentano lo strumento ideale per la stampa di etichette secondo necessità sia per piccoli volumi che per aziende che devono stampare in modo intensivo e continuativo.

Sono stampanti robuste, veloci, facili da installare e gestire.

Il costo stampa è inferiore rispetto alle altre tecnologie.


Approfondisci

Stampanti di etichette a getto d’inchiostro

Se il colore è un requisito essenziale una stampante di etichette a colori a getto d’inchiostro può essere una soluzione proficua ed efficiente, specialmente per le aziende che devono stampare molte etichette con grafiche differenti, come il settore cosmetico e alimentare.

Nel complesso, le stampanti a getto d’inchiostro per etichette a colori richiedono costi di avvio minimi e hanno un costo relativamente basso di gestione. Le cartucce d’inchiostro possono essere acquistate singolarmente (CMYK) e facilmente caricate nella stampante. L’acquisto e la sostituzione di ciascun colore in base alle specifiche necessità consentono di risparmiare tempo e denaro riducendo al contempo lo spreco complessivo.

stampante di etichette a colori

Il miglioramento tecnologico di questi ultimi anni permette di stampare a velocità elevate con un’ottima risoluzione.

È disponibile una varietà di materiali in carta, poliestere e polipropilene che con gli inchiostri pigmentati producono una stampa nitida e duratura.

È comunque sempre consigliabile informarsi se la stampante di etichette a colori selezionata riesca a stampare il materiale scelto per l’etichetta.


Approfondisci

Stampanti laser

Le stampanti laser offrono una metodologia di stampa multifunzione.

Stampano su diversi formati, ma le etichette vengono stampate in fogli prefustellati e quindi non rappresentano una soluzione economica e produttiva quando si devono stampare frequentemente etichette.

Inoltre, le stampanti laser non sono ottimizzate per la stampa di etichette adesive: le temperature elevate possono causare la fuoriuscita della colla dall’etichetta con conseguente accumulo di residui adesivi all’interno della stampante che devono essere rimossi per non danneggiarla.

etichette adesive

Per la stampa di qualche decina di etichette può essere ragionevole utilizzare una stampante laser, ma quando i volumi di stampa diventano più significativi consigliamo di valutare una soluzione a trasferimento termico o a getto d’inchiostro che offrono molteplici vantaggi sia operativi che economici.

Le etichette per stampanti laser devono essere di un materiale adatto che viene trattato con un rivestimento (coating) al fine di garantire all’etichetta una buona stampabilità e una lunga resistenza.

Per esigenze di tracciabilità ed etichettatura non è sicuramente la soluzione più indicata


Approfondisci

Se hai bisogno di una stampante per etichette ma non sai quale scegliere contattaci!

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com 

Facebookgoogle_plus

Come configurare il driver della stampante Epson ColorWorks C3500

Facebookgoogle_plusIn questo articolo esaminiamo come configurare correttamente il driver della stampante di etichette a colori Epson 3500.

stampante di etichette a colori epson 3500

La corretta impostazione dei parametri di stampa nel driver ci permetterà di stampare senza errori da qualsiasi programma di stampa.

Per accedere al driver andiamo sotto la cartella Dispositivi e stampanti.

selezione stampante di etichette a colori

Fare clic con il pulsante destro del mouse su EPSON TM-C3500, e selezionare

Preferenze stampa.

Viene visualizzato il driver di stampa, e nella sezione Current setting trovate le impostazioni di stampa correnti.

I valori principali che devono essere correttamente impostati sono:

  • Tipo di materiale
  • Qualità di stampa
  • Larghezza di stampa
  • Lunghezza di stampa
  • Formato del materiale di consumo (etichetta con spazi, carta a modulo continuo, ecc.)
  • Impostazioni dopo la stampa

Tutti questi parametri dovranno essere settati nella Scheda General del driver

driver epson 3500

Nella scheda Options impostiamo

  • l’orientamento di stampa
  • il numero di copie
  • la posizione di stampa

definizione etichetta

Per comodità operativa quando si utilizza una tipologia specifica di supporto conviene memorizzare le caratteristiche del materiale di consumo, in modo da evitare di impostare i valori di stampa ogni volta.

Ipotizziamo di dover stampare un’etichetta in carta opaca, con larghezza 100 e altezza 50 mm, confezionata in rotoli con uno spazio di separazione tra un’etichetta e l’altra (spazio).

Sulla base di questo esempio andiamo ad impostare i vari parametri del driver di stampa.

Come primo passo registriamo la definizione di questa tipo di etichetta:

cliccando su Media Definition. si apre la maschera Media Definition e selezioniamo il pulsante New

Nuovo formato etichetta

Nella maschera New configuriamo i seguenti parametri:

  • Media Name: è il nome che assegniamo a questa specifica tipologia di etichetta.

Consiglio: se utilizzate diversi formati di etichette è molto pratico l’uso di una sigla che richiami le dimensioni

  • Media Width: larghezza dell’etichetta in millimetri
  • Media Lenght: altezza dell’etichetta in millimetri
  • Media Form: selezionare il tipo di supporto dal menù a tendina (etichetta con spazi, con segni neri sul retro, oppure supporti continui)
  • Media Coating Type: selezionare il materiale (carta opaca, lucida, braccialetto)
  • Print Quality: selezionare la qualità della stampa, fra i profili disponibili dal menù.
  • Setting for Paper Handling After Print: in questo campo selezionare la modalità di gestione della carta dopo la stampa. Ci sono 6 opzioni disponibili 3 per il taglio e 3 senza taglio.

La stampante è dotata di taglierina automatica, che può essere utilizzata quando si stampano rotoli di carta continua. Il taglio può essere programmato per essere eseguito dopo ogni pagina stampata, a fine stampa o dopo un numero determinato di stampe.

Dal driver possono esser effettuate regolazioni avanzate sul colore, sui sensori della stampante, sulla posizione di inizio stampa, sulla testina di stampa.

Sempre nel driver della Epson 3500 sono disponibili utilità software per il controllo, la pulizia e la manutenzione della stampante

Se vi occorre aiuto o desiderate approfondire l’argomento contattaci ai nostri riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

 

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com

06.55302591


Approfondisci

Stampante di etichette a colori Epson 3500: veloce e conveniente

Facebookgoogle_plus

Stampante di etichette a colori: quando conviene acquistarla!!!

Facebookgoogle_plusLa richiesta per la stampa di etichette a calori sta diventando sempre più diffusa.

L’uso del colore è importante non solo per il riconoscimento del  marchio, ma ha anche un forte potere comunicativo. Inoltre in alcuni settori il colore viene usato per rispondere ad un criterio di sicurezza.

Testi o immagini in bianco e nero possono passare inosservati in un’etichetta monocromatica, mentre il colore richiama l’attenzione sulle informazioni essenziali.

Pensiamo ad esempio all’etichetta posta sui prodotti chimici che deve essere conforme alla normativa  GHS, con i  pittogrammi contornati da una cornice rossa, oppure la stampa di etichette colorate per segnalare merce non conforme o scaduta


Approfondisci

Etichette ghs 3 soluzioni di stampa per produrre un’etichetta di qualità e resistente


stampante di etichette a colori Epson C3500
stampante di etichette a colori Epson C3500

Nel settore alimentare i produttori devono indicare chiaramente gli allergeni in cibo e bevande. Secondo la normativa vigente, per garantire un acquisto consapevole da parte del consumatore, è richiesta un’etichetta che attraverso l’uso intelligente del carattere, del colore, del grassetto, del corsivo, delle dimensioni minime garantisca al consumatore un’informazione chiara e leggibile.

etichetta alimentare


Approfondisci

etichetta alimentare


Le stampanti per etichette a colori sono ideali per quelle realtà produttive che hanno una vasta gamma di prodotti con etichette diverse perchè ottimizzano la gestione di un inventario di etichette prestampate con dimensioni e layout differenti

Vediamo quali sono i principali vantaggi nell’investimento di una stampante di etichette a colori

  1. Private Label

In questo periodo di crisi si fa più attenzione all’acquisto e ovviamente i prodotti di marca ne risentono. Nei vari supermercati vediamo prodotti etichettati con il nome della catena distributiva o del supermercato che li vende. Spesso sono prodotti dal costo contenuto e di qualità discreta.

etichetta acqua

In questo caso chi produce conto terzi ha un vantaggio competitivo e può velocemente organizzarsi nella stampa di etichette conto terzi, secondo i quantitativi necessari, anche per poche unità senza dover fare magazzino di etichette prestampate

  1. Produzione immediata delle etichette

Una stampante di etichette a colori da il vantaggio a  chi produce di stampare etichette immediatamente, eliminando i tempi e le fasi di progettazione del layout delle etichette e le successive fasi di approvazione da parte dei vari soggetti coinvolti. Inoltre si ha la flessibilità di cambiare immediatamente qualsiasi parte dell’etichetta secondo necessità, evitando lo spreco di etichette già prestampate non più idonee per il prodotto da etichettare

  1. Essere pronti a spedire i prodotti etichettati

Possedere una stampante di etichette a colori significa essere pronti ad etichettare appena il prodotto è disponibile, significa evitare etichetta spedizioneritardi di spedizione dovuti all’indisponibilità di etichette prestampate in magazzino o ai lunghi tempi di attesa quando si deve progettare una nuova etichetta

  1. Guadagnare flessibilità e velocità

Tipicamente il processo tipico di etichettatura prevede le seguenti fasi

  • Progettazione dell’etichetta
  • Ordine dell’etichette
  • Attesa della bozza grafica e della produzione di campioni di prova
  • Approvazione dell’etichetta o procedere ad eventuali modifiche…nel secondo caso i tempi si allungano ancora…
  • Aspettare di ricevere le etichette prestampate

Tempo medio di attesa circa 20 gg

Se invece si possiede una stampante di etichette a colori il processo è molto più breve:

  • Progettazione dell’etichetta
  • Stampa del campione di prova
  • Apportare eventuali modifiche al volo
  • Stampa delle etichette
  1. Controllo Qualità

Gli addetti al controllo di qualità sono sollevati dal rigoroso controllo normativo applicato alle etichette perché tutte le informazioni sono stampate in tempo reale, come codice a barre, numero di lotto, data di scadenza, etc.

etichetta GHS

Stampare le etichette fisicamente vicino al prodotto su cui devono essere applicate riduce la possibilità di errore umano e contestualmente elimina la necessità di un magazzino di etichette prestampate e lo spreco di etichette obsolete e non più utilizzabili

Scegliere il modello adatto alle proprie esigenze di stampa

Sia l’Epson che la Primera sono leader nel settore per la stampa di etichette a  colori. Scegliere il modello adeguato alla propria applicazione significa analizzare alcuni  fattori determinanti per una stampa di qualità e aderente ai propri requisiti:

  • volume di stampa
  • larghezza di stampa
  • materiale dell’etichetta o del cartellino (carta, carta lucida, polipropilene, pvc, poliestere, polietilene, etc)
  • durata dell’etichetta, eventuale resistenza alle basse o alte temperature, ai raggi UV, all’acqua e alle sbavature, alle abrasioni e ai prodotti chimici

Approfondisci i modelli di stampanti a  colori

Stampanti di etichette a colori



Per qualsiasi approfondimento potete contattarci ai seguenti riferimenti

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visitate il nostro sito  www.acsistemisrl.comFacebookgoogle_plus