Archivi categoria: software

COME CONFIGURARE I LETTORI DATALOGIC CON IL SOFTWARE ALADDIN

Aladdin è una piattaforma software per configurare i lettori Datalogic.

lettore Datalogic

Con il software Aladdin possiamo settare i parametri del lettore, leggere i parametri memorizzati nel lettore (configurazione e versione del firmware), ripristinare i valori di default, scrivere una nuova configurazione sul lettore oppure aggiornare il firmware.

Il programma si apre con la schermata HOME che ci dà la possibilità di:

  • Configurare un lettore connesso al PC selezionando il pulsante DEVICE AUTODETECTION
  • Configurare un lettore NON connesso al PC attraverso il pulsante OFFLINE CONFIGURATION
  • Nella stessa schermata troviamo anche le Preferenze e l’Help

Quando il programma si avvia, per rilevare se ci sono dispositivi connessi, esegue una ricerca veloce sulle porte COM e sull’ultima porta dove è stato collegato un lettore.

schermata iniziale software Aladdin

Se viene rilevato un lettore collegato, il dispositivo sarà mostrato al centro della schermata.

Per procedere alla configurazione selezionare il lettore mostrato per aprire la finestra di configurazione dei parametri.

Alternativamente può essere creata una configurazione OFFLINE e stampare i codici di configurazione per farli leggere al lettore.

Tutte le configurazioni create possono anche essere salvate in un file per utilizzi successivi.

SCHERMATA DI CONFIGURAZIONE (DEVICE CONFIGURATION WINDOW)

La schermata di configurazione fornisce l’accesso ai parametri di configurazione disponibili per il lettore selezionato.

Sulla sinistra della schermata è mostrato un menù con struttura ad albero che mostra i parametri configurabili.

software Aladdin configurazione dei lettori

Questo menù è diviso in 2 gruppi di parametri: modalità base ed esperto.

La modalità base mostra un sottoinsieme semplificato di parametri configurabili, la modalità esperto mostra tutti i parametri.

Per accedere alla configurazione di una specifica caratteristica selezionare il parametro sul menù ad albero posto alla sinistra, in questo modo sul pannello di destra appariranno i diversi settaggi da impostare in funzione delle specifiche esigenze.

Ad esempio, ipotizziamo di dover abilitare sul lettore il
codice farmaceutico italiano (Code 32): selezioniamo sul menù di sinistra la
voce Code Selection > Code 39. Sulla schermata di destra troviamo Code 32 e selezioniamo
Abilita (Enable) 

Nella parte inferiore della schermata troviamo altre sezioni utili:

Help, che ci dà una spiegazione dei diversi parametri di configurazione mostrati nella parte superiore

Terminal, che mostra le letture effettuate con il lettore (utilizzabile solo per configurazioni eseguite con il lettore collegato) per verificare che le nuove impostazioni inviate al lettore siano corrette

Modified Parameters, sezione che mostra la lista di parametri che sono stati cambiati, ma che non sono ancora stati inviati al lettore. Questi parametri sono comparati con quelli configurati sul lettore e con i valori di default

Not Deafault Parameters, questa sezione mostra tutti i parametri che sono differenti dai valori di default e se sono già stati scritti nel lettore

BARRA DEGLI STRUMENTI (DEVICE TOOL BAR)

Sulla barra degli strumenti troviamo le icone necessarie al collegamento e alle diverse funzioni offerte dal software Aladdin come mostrato nell’immagine seguente

barra degli strumenti software Datalogic Aladdin

STAMPA DEI CODICI DI CONFIGURAZIONE

Il software permette anche la stampa dei codici di configurazione, la creazione di un file pdf contenente i codici di programmazione, la concatenazione di codici di configurazione.

Il software Aladdin è una risorsa messa a disposizione gratuitamente dalla Datalogic che offre una veloce e facile programmazione dei lettori.

È disponibile sul sito della Datalogic al seguente link

https://www.datalogic.com/ita/supporto-assistenza/download-dw-266.html?cat=17

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com

06.51848187

Soti MobiControl software per la gestione dei dispositivi mobili

La gestione dei dispositivi mobili in azienda è una priorità per tutte quelle attività che vogliono ottimizzare i processi produttivi e rendere più sicure le modalità con cui i dati e le applicazioni vengono trattati all’interno dell’organizzazione, specialmente in progetti importanti dove l’implementazione coinvolge un quantitativo notevole di dispositivi, da 50 unità in su.

soti control per la gestione del terminale

Immaginiamo uno spedizioniere che utilizza i palmari per la tracciabilità delle consegne a livello nazionale dove il numero di dispositivi utilizzati supera le migliaia: una gestione manuale sarebbe praticamente impossibile ed in questa situazione è fondamentale avere un software di gestione EMM (Enterprise Mobility Management)

I maggiori produttori di terminali e palmari rugged a livello mondiale come Zebra, Honeywell, Datalogic collaborano con SOTI per offrire agli utenti il software MobiControl, una soluzione leader nella gestione remota dei dispositivi e la sicurezza dei dati contenuti nei dispositivi.

gestione terminali con codice a barre


Che cosa puoi fare con Soti MobiControl da remoto

  • Pre-configurare i profili dei dispositivi per singolo utente
  • Attivare o disattivare funzionalità
  • Implementare politiche di restrizione OS
  • Personalizzare le app per singolo utente e dispositivo
  • Installare aggiornamenti firmware
  • Installare aggiornamenti o nuove app
  • Configurare il lettore barcode
  • Diagnosticare ed effettuare assistenza remota e risolvere i problemi
  • Mettere in sicurezza e tracciare i dispositivi
  • Attivare o disattivare funzionalità
  • Bloccare i dispositivi

Se vi interessa una soluzione EMM per la gestione dei vostri dispositivi mobile contattateci ai nostri riferimenti

Andrea Capponi

www.acsistemisrl.com

06.51848187

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Zebra DataWedge: come creare un nuovo profilo

DataWedge è un’applicazione che fornisce le funzioni di scansione ed elaborazione dei codici a barre per i terminali Zebra con sistema operativo Android.

DataWedge può essere associata a qualsiasi app installata sul dispositivo e può essere facilmente configurata per consentire la scansione automatica dei dati e per gestire i dati acquisiti in base a regole sia semplici che complesse.

zebra tc25

Un profilo contiene le informazioni sul modo in cui dovrebbe comportarsi DataWedge con una o più applicazioni associate allo specifico profilo e rappresenta un mezzo per consentire ad applicazioni diverse di acquisire i dati e gestirli in modo differente.

Ad esempio, mentre l’APP A potrebbe richiedere l’invio di un TAB dopo ogni acquisizione dati, l’APP B potrebbe richiedere l’invio di un ENTER dopo la trasmissione del codice a barre.

In alternativa un singolo profilo può essere creato e associato a diverse applicazioni in modo da acquisire ed elaborare i dati nello stesso modo in tutte le applicazioni.

In pratica tramite la creazione di Profili possiamo gestire qualsiasi esigenza operativa.

Pertanto, ogni profilo deve specificare:

  • Input device: il dispositivo di input da cui vengono acquisiti i dati
  • Process options: specifica la gestione dei dati acquisiti e utilizza le opzioni di formattazione di base o avanzate
  • Output method: specifica se i dati vengono passati come sequenze di tasti, all’interno di un intento o su una rete IP

CREAZIONE DI UN NUOVO PROFILO

Aprire l’App DataWedge.

Solitamente di default l’App DataWedge mostra tre profili.

Zebra Datawedge

Un profilo con testo bianco indica che il profilo è abilitato, un profilo con testo grigio è disattivato.

zebtra datawedge nuovo profilo

Dal menù in alto a destra selezionare Nuovo Profilo

Digitare un nome per il nuovo profilo e premere OK

Associazione del profilo alle applicazioni

Selezionare il nome del profilo da associare e dalla schermata del Profilo, selezionare la casella “Profilo abilitato” per abilitarlo.

zebra datawedge abilitazione profili

Selezionare Applicazioni associate per associare il profilo ad una o più applicazioni o attività.

Dal menù selezionare Nuova applicazione/attività e dalla lista delle app installate sul dispositivo selezionare le applicazioni da associare.

dfatawedge Zebra selezione App associate al profilo

Se si desidera associare al profilo tutte le APP, dalla lista scegliere l’icona con l’asterisco.

Una volta selezionate le applicazioni, selezionare il pulsante Back per tornare alla schermata principale del Profilo

CONFIGURAZIONE DEL PROFILO PER L’UNPUT, LA GESTIONE DEI DATI E L’OUTPUT

Dalla schermata Profilo, abilitare lo scanner di input, selezionando dal menù la scelta desiderata.

datawedge selezione dello scanner

Digitare Back per tornare alla schermata principale.

Nella sezione Decoder selezionare solo i decodificatori richiesti dall’applicazione per ottimizzare le prestazioni di scansione.

datawedge zebra selezione del decodificatore

Tornare nella schermata principale del profilo e selezionare il metodo di Output desiderato.

La sezione di output contiene anche i parametri di elaborazione dei dati: “formattazione dati di base” e “formattazione dati avanzata”.

Zebra datawedge selezione del metodo di output

Selezionare la formattazione base dei dati per l’aggiunta di prefissi, suffissi, l’invio di un TAB o un ENTER.

Se è necessario creare regole complesse per la gestione dei dati acquisiti selezionare la Formattazione dati avanzata e procedere con la configurazione desiderata

Ti occorre assistenza tecnica sulla configurazione di un terminale Zebra?

Contattaci

Ing. Cristina Urbisaglia

puoi contattarmi su  cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Come configurare un lettore SYMBOL O Zebra con 123Scan

Se devi configurare uno scanner Zebra o Symbol puoi utilizzare l’utility 123Scan scaricabile gratuitamente dal seguente link

download 123Scan

123Scan è uno strumento di configurazione dei lettori semplice e potente, con un’interfaccia utente molto intuitiva che permette di configurare un lettore in pochi passaggi, caricando la configurazione direttamente nel lettore ed evitando la lettura dei codici a barre di configurazione dal manuale.

software di configurazione lettori di codici a barre Zebra o Symbol

L’utility consente anche di salvare i parametri di configurazione in un file che puoi inviare tramite e-mail oppure stampare.

Attraverso un hub USB è possibile configurare simultaneamente fino a 10 scanner

Dalla schermata principale dell’applicazione puoi:

schermata principale 123Scan
schermata principale 123Scan
  • creare una nuova configurazione
  • aprire e modificare una configurazione precedentemente salvata
  • importare e modificare la configurazione di uno scanner collegato
  • aggiornare il firmware del lettore

Per creare una nuova configurazione hai 2 possibilità:

LI4278 lettore di codice a barre Zebra
  1. lo scanner è collegato al PC. In questo caso il software rileva automaticamente il modello di lettore collegato al PC e guida l’utente nella programmazione dall’inizio alla fine e trasmette la configurazione direttamente al lettore
  2. lo scanner non è collegato al PC. In questo caso puoi scegliere il modello di lettore da configurare e creare un file di impostazione dei vari parametri che potrai salvare nel tuo pc e stamparlo per configurare il lettore.

Per settare i parametri di configurazione puoi utilizzare la procedura guidata e utilizzare i pulsanti next, back e done oppure navigare attraverso il menu di sinistra dove sono visualizzate 8 sezioni:

123Scan utility per la ocnfigurazione del lettori Symbol
  1. Name e note per impostare il nome della configurazione ed eventuali note
  2. Cable connection dove puoi impostare l’interfaccia di comunicazione
  3. Symbologies dove puoi abilitare o disabilitare specifiche famiglie di codice a barre ed impostare le opzioni di decodifica per ogni famiglia
  4. Modify Data. In questa sezione puoi creare una formattazione avanzata dei dati prima che la stringa venga trasmessa al PC
  5. Wireless- Bluetooth è la sezione relativa alle impostazioni della comunicazioni radio
  6. General, sezione dove puoi impostare le preferenze di scansione (come il timeout, il trigger, gli indicatori dell’illuminatore, il volume dell’indicatore acustico, etc.)
  7. Printing option è la sezione per settare le preferenze di stampa relative ai codici a barre di configurazione.
  8. Load and print è la schermata in cui puoi decidere come esportare la configurazione.

Per impostazione predefinita un lettore è impostato per trasmettere la stringa letta senza formattazione, se invece devi aggiungere un ENTER o un TAB o qualsiasi altro suffisso con 123Scan lo puoi fare velocemente nella sezione “Modify Data” che ti consente di creare prefissi e suffissi da aggiungere alla stringa letta.

In questa sezione è inoltre possibile configurare lo scanner per eseguire una formattazione specifica della stringa trasmessa in base a dei criteri determinati dall’utente.

sezione di modifica dati in 123Scan

ADF – Advanced Data Formatting – Configurazione avanzata dei lettori

L’Adf utilizza delle regole per formattare e personalizzare la stringa dei dati acquisita.

Una regola specifica le condizioni e i requisiti di modifica dell’output prima che si verifichi la trasmissione dei dati.

In pratica, le regole eseguono determinate azioni quando vengono soddisfatti dei criteri specifici.

Ad esempio, ipotizziamo di leggere un codice 39 di 12 caratteri con le prime 3 cifre iniziali pari a 129

INPUT: 1299X1559828

e di volere una stringa in uscita così composta

OUTPUT: 00001299<ENTER>

Dobbiamo impostare una regola in base alla quale viene eseguita un’azione

Regola: quando leggi il codice 39 con lunghezza dodici e la stringa nella posizione iniziale è composta dai tre numeri 129

Azione: invia i dati letti fino alla X, invia una stringa di lunghezza 8 e riempi con 0 fino alla lunghezza 8 e alla fine dei dati inserisci un enter.

123Scan configurazione lettore di codice a barre

Attraverso 123Scan è possibile quindi effettuare delle configurazioni complesse che soddisfino determinati requisiti di trasmissione

Reportistica e gestione dei dispositivi

L’utility offre inoltre la possibilità di tenere un database aggiornato dei tuoi lettori, creando una lista dei modelli, dei part number e dei serial number, della versione del firmware, della data di costruzione e molto altro.

Se hai delle domande, vuoi approfondire l’argomento o hai bisogno di assistenza tecnica sui lettori di codice a barre contattaci

Telefono 06.51848187

Ing. Cristina Urbisaglia

cristina@acsistemisrl.com

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com


Software di tentata vendita per tutte le esigenze

Perché un software deve essere idoneo per tutte le esigenze?

Perché esistono due macro tipologie di organizzazione aziendale a livello software:

1 – Aziende o imprese individuali che utilizzano ancora la carta con DDT scritti a penna. In questi casi la fatturazione viene effettuata con semplicissimi programmi o in alcuni casi anche con Word.

In questo modo gli errori dovuti ad un’errata comprensione della calligrafia portano ad una gestione disorganizzata e lenta

sw tentata vendita1

Soluzione:

Il software di tentata vendita installato su un tablet o smartphone connesso a fogli Excel salvati in cloud consente la lettura e la scrittura delle informazioni operative dell’intero flusso di lavoro (anagrafica clienti\articoli, listini, giacenza articoli, fatture e incassi).

Con questa soluzione chiunque può utilizzare un software di tentata vendita e automatizzare il processo, eliminando definitivamente i DDT scritti a penna.

2 – Azienda organizzata con un gestionale strutturato su base dati accessibile dall’esterno (SQL, Oracle …)

Soluzione:

Ogni palmare o smartphone tramite dei connettori software effettua una sincronizzazione performante e intelligente al sistema ERP aziendale per la gestione delle principali funzioni:

  • Registrare vendite;
  • Gestire resi contestuali alla vendita;
  • Effettuare vendite utilizzando differenti unità di misura e formule di calcolo personalizzabili;
  • Gestire omaggi;
  • Gestire listini;
  • Gestire incassi e scadenziario;
  • Gestire ordini;
  • Emettere documenti contabili;
  • Tracciare e consultare riepiloghi di vendita, resi e incassi.

tentata vendita2

Perché un software deve essere semplice da utilizzare?

Alcuni utenti potrebbero non avere una conoscenza dei sistemi informatici e quindi abituarsi ad una gestione automatizzata potrebbe richiedere tempo e fatica.

 L’implementazione software deve migliorare e velocizzare il processo di vendita e non rallentarlo.

Un software di tentata vendita deve dare all’operatore informazioni essenziali e veloci con maschere intuitive.

tentata vendita3

tentata vendita4

L’impiego di un sistema per la tracciabilità e l’identificazione automatica  con codice a barre evita qualsiasi errore dovuto alla digitazione e permette di avere un magazzino allineato in tempo reale con la gestione anche del lotto

Inoltre, l’utilizzo di un software di tentata vendita permette la stampa del documento di trasporto o della fattura direttamente dal cliente con l’utilizzo di stampanti portatili. In questo modo è possibile evitare qualsiasi tipo di contestazione inerente la fornitura

La connessione con il proprio gestionale aziendale velocizza le operazioni e permette una vendita organizzata ed efficiente

Se hai necessità di una nuova soluzione di tentata vendita contattaci

Andrea Capponi

andrea@acsistemisrl.com

06.55302591

www.acsistemisrl.com


Approfondisci

Software per la Tentata Vendita: cosa è e perché utilizzarlo

 

 

Software per la Tentata Vendita: cosa è e perché utilizzarlo

Molte aziende produttrici e/o distributrici di piccole e medie dimensioni non fanno uso di un software di tentata vendita per gli agenti o i distributori.

Facciamo un po’ di chiarezza sui software di tenta vendita, analizzandone i vantaggi, le funzionalità principali e l’aspetto operativo.

tentata vendita

Premessa sui punti critici nella gestione della tentata vendita non automatizzata:

La gestione della tentata vendita con una operatività non informatizzata presenta una serie di criticità che si traducono in perdite di tempo, fatturato e qualità del servizio offerto.

Analizziamo gli aspetti principali:

  • La programmazione degli ordini e il carico del mezzo affidata all’esperienza dell’agente ha come conseguenza un carico non ottimizzato del volume occupato dalla merce e un giro visite non produttivo;
  • Poiché l’agente non ha la giacenza in tempo reale del furgone, durante il corso della giornata, dopo le prime consegne, può presentarsi la difficoltà nella gestione  degli ordini successivi con perdita di tempo notevole;
  • La gestione dei resi merce, del lotto e della data di scadenza è demandata al magazzino centrale creando inevitabili ritardi e sprechi di merce;
  • La produzione di documenti di trasporto o fatturazione cartacei comporta un successivo inserimento manuale dei dati nel gestionale aziendale;
  • La gestione manuale degli incassi aumenta la complessità ed il margine di errore, ottenere una contabilità allineata tra clienti e fornitori diventa un processo laborioso e impegnativo;

palmari tentata vendita

Vantaggi:

  1.  Ottimizzazione dei costi e delle risorse

2. Emissione richieste di approvvigionamento al magazzino centrale da remoto

  1. Magazzino viaggiante aggiornato in tempo reale

4. Fatturazione ed incassi aggiornati in tempo reale

Funzionalità principali:

Le funzioni standard di un software di tentata vendita sono

  • Anagrafica cliente, articoli e listini;
  • Programmazione giri visita;
  • Ordine e\o pre-ordini al magazzino centrale da remoto;
  • Consultazione e stampa giacenze magazzino viaggiante in tempo reale;
  • Gestione e stampa di differenti documenti e causali (Fattura, DDT,  Reso cliente, Nota di credito)
  • Vendite con o senza gestione lotti e data scadenza;
  • Gestione resi, omaggi o cambio merci contestuali alla vendita;
  • Incassi e scadenziario;
  • Statistiche di vendita e magazzino per articolo\cliente
  • Visualizzazione e stampa di resi e incassi
  • Carico e scarico merci tramite la lettura di codici a barre

zebra stampanti portatili
stampanti portatili

Cosa bisogna sapere prima dell’acquisto di un software di tentata vendita

Il primo aspetto da verificare è se il vostro software gestionale permette l’esportazione e l’importazione delle anagrafiche e dei documenti, perché il software di tentata vendita deve necessariamente interfacciarsi al database aziendale.

Quali sono i dati che vengono scambiati tra gestionale aziendale e sw di tentata vendita?

-Tabelle Anagrafiche: Clienti, Articoli, Listini;

-Documenti: Ordini clienti, DDT, Fatture, documenti di carico e scarico magazzini ( magazzino centrale e viaggiante per singolo autista );

-Mastrino clienti e incassi

Il secondo aspetto da analizzare è relativo all’hardware che vogliamo utilizzare:

– smartphone e tablet oppure palmari industriali integrati con lettore di codice a barre ;

– stampante portatile Bluetooth per la stampa di rivcevute

Aspetto operativo

Dal punto di vista operativo un processo automatizzati di tentata vendita è così strutturato

  • L’agente inserisce il pre-ordine direttamente sul dispositivo a lui assegnato (tablet, smartphone, etc).
  • L’agente effettua il carico del mezzo attraverso il lettore di codice a barre: in questo modo si ha una giacenza reale del magazzino viaggiante.
  • L’integrazione del software con Google Maps garantisce una maggiore ottimizzazione del percorso.
  • Contestualmente alla vendita l’agente può gestire incassi, eventuali resi, omaggi, cambi merci, stampa dei documenti e inserimento di un nuovo pre-ordine.
  • Trasmissione in tempo reale del pre-ordine
  • Trasmissione immediata all’ufficio amministrativo di tutti i documenti: Fatture, DDT, Note di credito e Report incassi della giornata
  • Rientrato al magazzino centrale l’agente restituisce la merce invenduta con eventuali resi.

tablet per tentata vendita

Con questo semplice flusso operativo si evince l’ottimizzazione del:

Tempo dell’agente e degli operatori del magazzino e del personale amministrativo,

Giacenze di magazzino allineate

Contabilità sempre aggiornata


Approfondimenti

Software Tentata Vendita  http://www.acsistemisrl.com/tentata-vendita.html

Palmari per la tentata vendita http://www.acsistemisrl.com/terminali-portatili.html

Tablet industriali http://www.acsistemisrl.com/tablet-industriali.html

Stampanti portatili http://www.acsistemisrl.com/stampanti-portatili.html


Hai domande? Scrivimi una mail

Andrea Capponi

puoi contattarmi su andrea@acsistemisrl.com

Oppure visita il nostro sito

www.acsistemisrl.com