Archivi categoria: Data Logger

Data logger per la misura della temperatura e dell’umidità

I data logger sono strumenti di piccole dimensioni per la misura della temperatura, dell’umidità, della pressione, della tensione, della corrente e di altre grandezze fisiche. Sono dispositivi che registrano e memorizzano i dati in modo automatico campionati in determinato intervallo di tempo garantendo un’elevata sicurezza dei dati acquisiti.

data logger

Nella maggior parte dei casi i data logger sono dispositivi facili da configurare e  funzionano stand-alone, ovvero senza l’utilizzo di un PC

I settori di utilizzo sono svariati: Alimentare, Farmaceutico, Logistica, Trasporti, Laboratori, Produzione, Magazzini

Selezionare il data logger adatto alla propria esigenza applicativa può essere una scelta ardua considerato il numero di produttori e modelli disponibili sul mercato.

Per rendere la selezione più semplice è bene focalizzarsi su alcune peculiari caratteristiche che rendono il dispositivo adatto alle proprie esigenze

>Intervallo di misura. Accertarsi che l’intervallo di misura dello strumento soddisfi le specifiche esigenze operative

>Risoluzione. Parametro rispetto al quale lo strumento può determinare se due misure sono differenti. Una risoluzione più elevata non significa necessariamente misure più accurate

> Precisione. A prescindere della grandezza che si dovrà misurare la precisione è un parametro essenziale negli strumenti di misura. Ad esempio, se si sta monitorando la temperatura dell’aria condizionata in un ufficio, la precisione di +/- 0,5 °C può essere accettabile, diversamente il monitoraggio della temperatura in un laboratorio di ricerca o di una cella di stoccaggio può richiedere una precisione maggiore dell’ordine di 0.2 °C.

Le specifiche di precisione variano ampiamente tra diversi tipi di data logger e una buona comprensione delle esigenze di precisione specifici dell’applicazione vi aiuterà nella selezione del modello corretto.

Quando valutate la precisione assicuratevi di analizzare i grafici che indicano la precisione per l’intero campo di misura, non solo per un singolo valore. L’accuratezza della misura in un determinato intervallo di tempo può avere valori diversi nella parte alta e bassa del grafico

datalogger

> Memoria. Assicuratevi che il registratore abbia una capacità di memoria sufficiente per memorizzare i dati acquisiti nell’intervallo di tempo necessario. Esistono data logger a basso costo che memorizzano 6.000 misurazioni,sufficienti per alcune applicazioni, mentre per le situazioni dove è richiesta una registrazione prolungata nel tempo ci sono data logger con capacità di registrazione di oltre 1 milione di misurazioni

>Display. I data logger dotati di display consentono la verifica visiva ed immediata dei parametri di funzionamento e della batteria, eliminando la necessità di collegare il dispositivo a un computer per visualizzare le informazioni.

>Allarmi. Solitamente le soglie di allarme sono programmabili dall’utente e alcuni modelli sono dotati di led luminosi o display che indicano lo sforamento dei livelli stabiliti. I modelli più evoluti inviano la segnalazione degli allarmi via SMS o e-mail

>Alimentazione. I data logger sono dotata di batteria al litio a lunga durata. Le batterie possono essere sostituibili oppure monouso con un funzionamento a tempo limitato (utile nei trasporti di farmaci o cibo)

>Durata della batteria. La durata della batteria dipende da alcuni fattori, tra cui la frequenza e la durata di campionamento

datalogger per temperatura

> Classe di protezione. Se è necessario l’implementazione in ambiente difficili acquistare un dispositivo robusto in grado di sopportare condizioni estreme

>Software. Il software a corredo del data logger permette la configurazione dello strumento, ma anche l’analisi e la rappresentazione grafica dei dati raccolti, oltre che l’esportazione. Valutare la compatibilità con il proprio sistema operativo

datalogger software

>Opzioni di montaggio. I data logger sono tipicamente installati

in una amia varietà di ambienti e spazi: è consigliabile considerare le opzioni di montaggio disponibili per il modello specifico al fine di garantire implementazioni affidabili

>Pulsanti di Start e Stop. La presenza di pulsanti per l’avvio e l’arresto del data logger rendono certamente l’utilizzo del dispositivo più comodo ed immediato

Ora che abbiamo visto una sintesi delle caratteristiche principali di un data logger, sarebbe bene identificare i requisiti della propria applicazione con alcune semplici domande:

Quale grandezza dovete misurare? Dove? Per quanto tempo?Quanto spesso si dovete accedere ai dati monitorati? Preferisci raccogliere i dati collegando il data logger a PC oppure preferite salvare i dati su Internet ed accedervi direttamente da qualsiasi dispositivo mobile, come uno smartphone o un tablet

Sicuramente la risposta a queste domande vi aiuterà a ristringere la scelta fra i tanti modelli disponibili

Approfondisci i modelli su

http://www.acsistemisrl.com/strumenti-di-misura.html

Ing. Cristina Urbisaglia

Se hai domande scrivici una mail

cristina@acsistemisrl.com

andrea@acsistemisrl.com

oppure compila il nostro FORM per essere ricontattato